MotoGP | La bozza di calendario 2020 prevede 12 gare, in cinque diverse nazioni

12 gare, tutte in Europa, in soli cinque diversi paesi, questo prevede la bozza del calendario 2020 di MotoGP, tra molte incertezze e poche alternative.

calendario gare motogp 2020
motogp.com

Il tanto atteso nuovo calendario della MotoGP, per questo pazzo 2020, sta iniziando a delinearsi. La Dorna dovrebbe annunciare nelle prossime settimane le nuove date per la stagione. Secondo la bozza pubblicata da La Gazzetta dello Sport sarebbero solamente cinque le nazioni europee coinvolte nel calendario 2020 di MotoGP, con un totale di 12 gare, su 7/8 circuiti.

La bozza di calendario

Si parte con un doppio appuntamento a Jerez de la Frontera, il 19 e 26 luglio, e questo sembra ormai assodato, nonostante manchi ancora l’okay del Governo spagnolo. Le due gare in Andalusia saranno precedute da una giornata di test il 15 luglio, sempre a Jerez. Dopo due settimane si vola in Repubblica Ceca, a Brno, il 9 agosto, seguita subito da due gare in Austria, il 16 e il 23 di agosto. Qui nasce il primo dei grandi dubbi, e riguarda proprio l’Italia. L’appuntamento di Misano sarebbe fissato per il 6 settembre, con un secondo appuntamento la settimana successiva; ma il nuovo calendario di Formula 1 prevede il GP di Monza proprio il 6 di settembre, difficile che accada una sovrapposizione del genere.

Dopodiché si tornerebbe in Spagna, ad Aragon, il 27 settembre e il 4 ottobre; anche se una delle due gare potrebbe essere sostituita da Le Mans. L’organizzatore del GP francese sta trattando con il governo e le autorità sanitarie per cercare di far disputare il GP. Barcellona resta in calendario, per l’11 o il 18 ottobre, in base alla decisione sul GP francese.

La conclusione del Mondiale sarebbe come sempre a Valencia, con doppio appuntamento ipotizzato il 25 ottobre e l’1 novembre. La tappa a Valencia, in realtà, potrebbe essere posticipata nel caso in cui a fine ottobre venissero inserite le trasferte extra europee, Buriram e Sepang in testa. Il CEO di Dorna, Carmelo Ezpeleta, ha spiegato che le gare asiatiche verranno disputate solo se a porte aperte, a causa dei costi. Una decisione in merito verrà presa entro fine agosto.

Resta da capire cosa ne sarà della gara del Mugello, unico GP europeo, tra quelli non ancora cancellati, escluso da questa bozza. Sarebbe strano pensare ad una esclusione, visto che si dovrebbe correre a Misano. Nelle prossime settimane ne sapremo di più.

I Gran Premi saranno fortemente condizionati dall’emergenza sanitaria. Dovrebbero essere ammesse 40 persone per i team ufficiali, 25 per i team satelliti, e 12 per la Moto2 e la Moto3. Ogni persona che parteciperà all’evento sarà sottoposta al tampone.

La date provvisorie del calendario 2020

  • 15 luglio Test a JEREZ
  • 19 e 26 luglio JEREZ DE LA FRONTERA
  • 9 agosto REP. CECA
  • 16  e 23 agosto AUSTRIA
  • 6 (?) e 13 settembre MISANO
  • 27 settembre ARAGON
  • 4 ottobre LE MANS
  • 18 ottobre BARCELLONA
  • 25 ottobre e 1 novembre VALENCIA

Cliccate qui per seguire tutti gli aggiornamenti del Motomondiale sul nostro nuovo canale Telegram!

MotoGP | Petrucci: “La Ducati ha deciso di non continuare il nostro rapporto”

Simone Frigerio

Vivo per scrivere, mi nutro di MotoGP e Formula 1