MOTOGP | La prima intervista di Lorenzo da pilota HRC

Con l’inizio del nuovo anno, Jorge Lorenzo può ufficialmente vestire i colori HRC e Honda Repsol.

© Crash.Net

In un’intervista rilasciata direttamente dalla HRC, lo spagnolo parla delle sue sensazioni sulla nuova moto, del Team e di molto altro.

Il maiorchino ha affermato di sentirsi grato di essere parte di uno dei più importanti Team della storia del Motomondiale. A detta del pilota, la HRC può essere paragonata in termini calcistici al livello del Barcellona o del Real Madrid, sia per numero di titoli che per prestigio.

Lorenzo analizza finalmente il suo primo approccio con la RC-213 V. L’aspetto che ha impressionato di più il pilota è stato quello relativo alle dimensioni. La Ducati è molto alta e al tempo stesso grande, mentre la Honda è una “pocket bike”. La nuova moto sembra permettere a Jorge di avere un contatto più immediato con l’asfalto ed entrare nelle curve con maggiore sicurezza. Le impressioni sono state quindi positive e lo spagnolo si è mostrato ottimista sul debutto tra quasi due mesi in Qatar.

Il neo alfiere della Honda si è mostrato impressionato dalla reattività della squadra alle sue richieste. Nei test di fine anno a Jerez infatti, la sua moto presentava già delle novità tra cui un nuovo serbatoio.

Una riflessione è stata anche dedicata al suo nuovo compagno di box, Marc Marquez. Senza dubbio la line-up della Honda per il 2019 sarà una delle più forti in assoluto griglia. I due infatti si sono contesi 8 degli ultimi 9 Titoli Mondiali assegnati in MotoGP. Lorenzo si dice pronto ad imparare dai punti di forza di Marquez e la competizione tra i due non potrà che giovare alla Honda.

Uno sguardo è rivolto alla presentazione della squadra il 23 gennaio a Madrid dove verranno svelate le livree delle moto. Il giorno sarà molto speciale per tutti e l’atmosfera sarà ricca di eccitazione e ottimismo.


Indycar | Cosworth interessata ad entrare nella serie americana

Roberto Bellebono.

Pilota ssp300 nella Coppa Italia Velocità. Studente universitario presso Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.