MotoGP | Marc Marquez verso il recupero, difficile vederlo in pista

Il sei volte iridato MotoGP Marc Marquez si avvicina lentamente al recupero dopo l’intervento di dicembre al braccio destro, il terzo.

Manca sempre meno all’inizio della stagione della MotoGP, ma ancora c’è un incognita sulla presenza (o meno) di Marc Marquez. L’otto volte campione del mondo dopo l’infortunio rimediato a Jerez lo scorso mese di luglio, ha provato a risalire sulla Honda solo una settimana dopo l’incidente. Da lì in poi altri due interventi al braccio destro hanno condizionato il 2020 già disastroso per lo spagnolo, che non ha potuto difendere il titolo conquistato l’anno prima.

Dopo l’ultimo intervento al braccio destro, datato 3 dicembre 2020, Honda ha dato degli aggiornamenti sulle condizioni del proprio beniamino. Sono passate ben dieci settimane da inizio dicembre, e puntuale arrivano notizie sul #93.


“Un ulteriore controllo dieci settimane dopo l’intervento al braccio destro di Marc Marquez mostra un buon quadro clinico. L’equipe medica ha constatato che l’osso si sta consolidando e sono soddisfatti del progresso finora. Da qui in avanti Marquez potrà procedere senza problemi nella riabilitazione del braccio operato.”

Questo comunicato sembra essere la luce in fondo al tunnel per il binomio Marquez-Honda. Lo spagnolo potrebbe finalmente riprendere il completo utilizzo del braccio destro, tornando così in pista. Questa ipotesi è, per non dire impossibile, altamente improbabile per quanto riguarda la prima gara in Qatar. Stefan Bradl è già pronto a sostituire quello che fu un suo rivale in Moto2: il tedesco guida lo sviluppo della RC213V ed ha già svolto più di un test per il 2021.

È quasi scontato dire quanto farebbe bene allo sport vedere tornare in sella Marquez, dopo il calvario dello scorso anno. Il livello della MotoGP nel 2020 si è alzato vertiginosamente e sia i tifosi che gli addetti ai lavori sono curiosi di vedere se finalmente qualcuno è capace di battere Marquez in pista (successo solo nel 2015).

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

MotoGP | Petronas SRT racconta la stagione 2020 con il documentario Fight to Succeed

Aggio Valentino

18 anni, amante di MotoGP e Superbike.