MotoGP: Marquez pronto ad affrontare il popolo giallo

Il Gran Premio del Mugello è sempre stato uno dei più seguiti tra quelli presenti sul calendario. Centinaia di motociclisti italiani, ma non solo, arrivano per assistere i loro piloti preferiti. Il comune denominatore è senza dubbio l’amore per le due ruote. MotoGP Marquez

Il Mugello è anche denominato scherzosamente Mugiallo, poiché arrivano orde di tifosi di Valentino Rossi, chiamato proprio “popolo giallo”, che invadono tribune intere.

Nel corso delle ultime stagioni, specialmente dall’ormai nota vicenda di Sepang del 2015, il gran premio del Mugello ha mostrato situazioni poco consone ad una manifestazione sportiva.

Chi era il destinatario di tali insulti?

Chi se non Marc Marquez. Il pilota spagnolo non è più così apprezzato dai tifosi del campione di Tavullia, e proprio al gran premio d’Italia glielo dimostrano per bene.

Il problema sorge nel momento in cui tali dimostrazioni “di affetto” diventano situazioni antisportive ed ingiuriose. Lo scorso anno si è visto come dei tifosi di Rossi abbiano creato un manichino con la faccia di Marquez, per poi dargli fuoco. Altro esempio sono i fischi che gli si rivolgono ogni volta che sale sul podio a Mugello.

Tengo a precisare che non tutti i tifosi di Valentino Rossi hanno un comportamento del genere, ma sono una minoranza di persone che compiono azioni stupide, rovinando loro stessi un evento che molti aspettano per tutto l’anno.

Il weekend di gara deve essere un’occasione per vedere i proprio idoli in pista per lottare per le posizioni più importanti, non fare delle azioni solo per ledere un pilota.

Marquez

Il pilota di Cervera è ben conscio di ciò che lo aspetta al Mugello, per questo sarà scortato per tutto il weekend di gara.

Nonostante ciò, Marquez cerca di non dare troppa importanza a tali situazioni, poiché non cambierà la routine: firmerà autografi, andrà dal suo fan club etc.

Dal punto di vista sportivo, la pista del Mugello evoca tanti bei ricordi allo spagnolo. Qui ha vinto la sua prima gara in 125 (2010). Il leader del campionato arriva in Italia dopo le tre vittorie consecutive e con 49 punti di vantaggio su Dovizioso.

È uno dei circuiti più difficili della Coppa del Mondo con punti adrenalina, quindi è bello andare avanti”, dice Marc, che è 36 punti chiaro. Tutto è ancora molto stretto in questa fase del campionato, e si deve tenere i piedi per terra. Abbiamo fatto un buon test qui, ma ci sono molti dubbi su gomme, settaggi, temperature e tutto questo”

Speriamo che il gran premio del Mugello venga ricordato per la bella gara che ci sarà domenica e non per gli episodi che ci saranno sugli spalti.

Marquez, però, già avverte i tifosi del Dottore: ” I tappi sono già pronti”.


MotoGP: Marquez pronto ad affrontare il popolo giallo
Lascia un voto

Nicoletta Floris

***NON COLLABORA PIÙ CON F1inGenerale*** Studentessa di economia appassionata al mondo del motorsport (specialmente Formula 1 e MotoGP). Blogger della pagina Instagram (laragazzadelmotorsport).