MotoGP | Marquez: “Rientro a Jerez? È stato un errore”

Marc Marquez ritiene che il suo prematuro rientro in pista a Jerez sia stato un errore. Secondo il pilota spagnolo i medici hanno sbagliato a dargli l’ok per tornare a gareggiare. Probabile per il pilota Honda uno stop di due/tre mesi.

Marquez, rientro a Jerez errore.
Fanpage.it

I medici hanno detto al pilota dopo il primo intervento che poteva rientrare, ma è stata una scelta affrettata e sbagliata. Marquez Jerez

Ora Marquez resterà fermo minimo per altri due/tre mesi, più probabilmente per tutta la stagione, e il sogno mondiale è svanito. Infatti, il campione in carica del motomondiale si trova ora a Cervera per la riabilitazione.

I medici che lo hanno seguito sono stati criticati ripetutamente, ma lo stesso Marquez in un’intervista a DAZN Spagna li ha difesi.

Il Cabroncito ha dichiarato di aver seguito tutte le indicazioni dell’equipe medica che gli avevano detto di poter non solo tornare a una vita normale ma anche a gareggiare, tuttavia non è stato così. “Continuo a fidarmi del medico Mir e di tutto il suo team”, ha inoltre aggiungo Marquez, “Dopo il secondo intervento tutto il team medico è molto più prudente. La stagione è oramai persa e ora voglio solo guarire e tornare subito il più competitivo possibile. Purtroppo, la placca non ha tenuto come pensavano i medici. Mi fido ancora ciecamente del dottor Mir dato che le sue migliaia di operazioni sono sempre andate bene. Capita a tutti di commettere un errore.”

M. Marquez ha anche aggiunto che in tutti gli sport pericolosi è presente un anno in cui si è costretti a recuperare, il suo è proprio questo.

Il Pilota di Cervera ora vorrebbe riuscire a correre almeno una gara di questa stagione e tornare al meglio della sua forma la prossima stagione.

Seguici su Instagram

MotoGP | KTM: revocate le concessioni

mm

Vittorio Maria Lauro

Ciao a tutti, sono uno studente di economia classe '99, prima alla Luiss, ora all'ESCP, con la passione per la Motogp.