MotoGP | Nessuna modifica al Red Bull Ring dopo l’incidente del 2020

Il layout del Red Bull Ring non subirà nessuna modifica in vista della gara di MotoGP in programma ad agosto. Verranno implementate alcune misure di sicurezza, per impedire i risvolti visti lo scorso anno dopo il contatto tra Zarco e Morbidelli.

 

Red Bull Ring MotoGP
Foto: MotoGP.com

 

Dopo lo spaventoso incidente che ha visto coinvolti Johann Zarco e Franco Morbidelli, si è a lungo discusso riguardo a possibili modifiche da apportare al Red Bull Ring per limitare la velocità con cui i piloti di MotoGP raggiungono curva 3. La decisione che è stata presa è però quella di lasciare il layout inalterato. Verranno nuovamente installate le barriere all’interno di curva 3, come visto nel GP di Stiria, per impedire che le moto possano attraversare la pista andando a colpire altri piloti, come rischiato da Rossi e Vinales. Inoltre, all’esterno di curva 2, verrà ampliata la via di fuga in ghiaia, così che le moto possano rallentare una volta uscite dalla pista.

Andy Meklau, race director della pista austriaca, intervistato dall’edizione tedesca di Motorsport.com ha spiegato la scelta. Il circuito è stato omologato in questo modo per il 2021, quindi la corsa verrà svolta così ha detto Meklau. “Siamo intervenuti dove richiesto dalla FIM, il personale del Red Bull Ring sta facendo il possibile per garantire la sicurezza in gara. Come persona responsabile, posso dire che una corsa deve essere sicura per tutti i presenti, inclusi i concorrenti.”

La sicurezza è la priorità” continua Meklau.Se le moto diventeranno ancora più veloci, discuteremo nuovamente la possibilità di inserire una chicane. Staremo a vedere, è una decisione che spetta alla FIM. Sono responsabili di garantire la sicurezza di un circuito e di approvarlo. Il tracciato si è adattato nel corso degli anni, una pista è in continuo sviluppo. Negli ultimi dieci anni ho seguito cosa abbiamo implementato strutturalmente, con particolare attenzione alla sicurezza. È stato un lavoro esemplare.”

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

MotoGP | Il debutto del GP d’Indonesia in programma per marzo 2022