MotoGP | Petrucci apre ad altre avventure: “Sono pronto per la Dakar”

Danilo Petrucci, senza una conferma in Tech3 per il prossimo anno e senza opportunità in top class all’orizzonte, strizza l’occhio alla Dakar. In tal caso, il pilota ternano si prenderebbe una pausa dalle competizioni su pista.

Foto: profilo Twitter @Petrux9

Danilo Petrucci si tiene aperte tutte le strade in vista del prossimo anno. Il pilota ternano, passato quest’anno in KTM con un contratto annuale con opzione (scaduta) di rinnovo automatico, è tutto fuorché sicuro di rimanere sulla moto austriaca a fine anno. Infatti, KTM ha tanti piloti giovani in rampa di lancio che richiedono spazio. Dopo la promozione di Gardner, che dovrebbe prendere il posto dell’impalpabile Lecuona, non è detto che nel team Tech3 arrivi l’altro grande protagonista del mondiale Moto2: Quel Raul Fernandez che, da debuttante, sta lottando per il Mondiale con il più esperto compagno di squadra.

KTM, dunque, ha tanti piloti da piazzare in vista dei prossimi anni in cui, a quel punto sicuramente, Fernandez raggiungerà la classe regina e, probabilmente, Acosta, sarà suo compagno di marca. Per via di questo numero di piloti, e dell’impellenza nel dover trovare a tutti loro una soluzione, il posto di Danilo Petrucci potrebbe essere sacrificato. Infatti, insieme ai motivi precedentemente citati, il futuro di Petrucci non vede un passaggio con la moto ufficiale in quanto non giovane e, forse, in fase calante.

Leggi anche:

Superbike | GP Gran Bretagna – Anteprima ed orari TV

Petrucci, nel caso di addio a KTM, difficilmente troverebbe un’altra sella nella categoria. Lo scacchiere dei piloti, dopo il ribaltone dello scorso inverno, non dovrebbe vedere dei grandi cambiamenti nello schieramento e, di conseguenza, lo spazio per Petrucci dovrebbe essere quasi nullo.

Tra le opzioni che si presentano davanti al pilota di Terni c’è la Superbike. La categoria delle derivate dalla serie, da lui ben conosciuta, non entusiasma Petrucci che vorrebbe terminare la carriera altrove. Danilo, se dovesse lasciare il Motomondiale, vorrebbe tentare nuove strade che lo porterebbero lontano dal mondo delle corse in pista. Infatti, Petrucci vorrebbe cimentarsi della corsa raid più famosa e importante: la Dakar. Per riuscire nell’impresa di correre il rally che, anche nel 2022, si svolge in Arabia Saudita, Petrucci dovrebbe avere il supporto di KTM che, nella Dakar, gode di un’esperienza pluriennale. L’accordo con la casa austriaca non dovrebbe essere, tuttavia, troppo difficile. Tra Petrucci e la KTM, al netto della riconferma in MotoGP o meno, scorre buon sangue e il ternano difficilmente si troverà un muro nel momento in cui dovesse andare a fare questa proposta ai vertici della casa motociclistica.

Le prossime tre settimane di pausa saranno fondamentale per definire il futuro del pilota ternano. Al GP di Stiria sapremo se Petrucci sarà ancora in MotoGP o se dovremo prepararci a vederlo al via della prossima Dakar.

Seguici su Telegram

MotoGP | GP Olanda – Miller: “Speravo in un finale diverso per questo week end”

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico