MotoGP | Portimao fa il suo debutto come ultimo round della stagione

Confermate le voci che vedevano Portimao ultimo round della stagione 2020 di MotoGP. Come previsto, è arrivato oggi l’annuncio di Dorna che segna così il ritorno del motomondiale in Portogallo

MotoGP Portimao
Foto: Moto.it

Il calendario 2020 di MotoGP adesso è ufficialmente completo. Dorna aveva annunciato nei giorni scorsi un nuovo round conclusivo da sistemare dopo le due gare di Valencia e fissato il 10 agosto come data decisiva per formalizzare gli accordi. MotoGP Portimao

Le voci circolanti nelle giornate precedenti all’annuncio vedevano Portimao come grande favorita per ospitare la gara finale della stagione 2020 e alla fine i rumors sono stati confermati.
Il Portogallo torna ufficialmente nel calendario MotoGP, 8 anni dopo l’ultima volta all’Estoril nel 2012, quando a vincere fu Casey Stoner in sella alla Honda.

Una data storica per tutto il motomondiale, che abbraccia così nuovamente una nazione che per anni è stata protagonista di grandi gare sui suoi tracciati. Quello di Portimao sarà un debutto assoluto per la masterclass, che non ha mai girato sulle montagne russe dell’Autodromo di Algarve a differenze della Superbike.

Una delle caratteristiche più belle del tracciato sono i suoi saliscendi, che la rendono una delle piste più affascinanti del mondiale come già visto in più occasioni proprio durante le gare di Superbike, Supersport e Supersport300.

Proprio le derivate di serie sono state protagoniste in Portogallo lo scorso fine settimana, con Jonathan Rea vincitore in tutte e tre le gare; non è mancato lo spettacolo con grandi battaglie in pista grazie ad un layout avvincente ed entusiasmante.

Superbike | GP Portogallo – Sintesi Gara 2: Rea vince anche Gara 2 e completa il suo week-end perfetto

L’ultima tappa della stagione, la 15° della stagione 2020 di MotoGP (14° gara per la classe maggiore, 15° per Moto2 e Moto3) è così prevista per il 22 novembre, chiudendo un trittico finale di fuoco che comincerà l’8 novembre con il GP di Europa a Valencia, seguito dal GP di Valencia sulla stessa pista. Vista la data, non è esclusa la possibilità di avere una piccola parte di pubblico se la situazione sanitaria dovesse migliorare.

Carmelo Ezpeleta: “Prevista una riasfaltatura, c’è un accordo dal 2017”

Soddisfatto il Presidente della FIM Jorge Viegas: “Sono davvero orgoglioso che la MotoGP possa tornare in Portogallo otto anni dopo l’ultimo Gran Premio all’Estoril nel 2012. Voglio ringraziare Dorna, l’Autodromo di Algarve e la Federazione Internazionale del Portogallo per avere reso possibile questo evento”

Contento e curioso il CEO di Dorna Sports, Carmelo Ezpeleta: “È una grande novità per noi. Abbiamo siglato un accordo con Portimao nel 2017 come circuito di riserva in caso di cancellazioni impreviste e siamo rimasti in contatto nel frattempo. Siamo stati a Portimao con la Superbike e penso che questa sia una grande occasione per noi”.

“Nell’accordo è inoltre prevista una riasfaltatura della pista! Quando abbiamo parlato ai piloti della possibilità di andare a Portimao sono stati entusiasti avendola vista in TV”

Paulo Pinheiro, CEO dell’Autodromo, non ha nascosto la felicità: “È un grande traguardo avere la MotoGP, l’apice dello sport a due ruote, sulla nostra pista! Siamo davvero entusiasti di ospitarli. Il processo è stato lungo, con Dorna c’è un accordo dal 2017 e finalmente il lavoro è stato ripagato. Avere Miguel Oliveira in MotoGP sarà inoltre un’aggiunta straordinaria, speriamo che il campionato si decida qui”.

“Stiamo lavorando per accogliere i tifosi, cominceremo con una capienza di 30.000 persone, poi decidermo con le autorità sanitarie e Dorna le fasi successive” MotoGP portima

Seguici sul gruppo telegram dedicato alla MotoGP

MotoGP | GP Austria – Anteprima e orari TV Sky, DAZN e TV8

Pierpaolo F.

Fondatore di BibbiaGP e Blogelettrico. Amante delle competizioni che hanno un motore. Adoro scrivere, amo ciò che regala emozioni positive. Ah, sono anche curioso come una scimmia.