MotoGP | Possibile ritorno in Ungheria dal 2022

L’Ungheria potrebbe tornare nel calendario di MotoGP. È stato firmato un accordo preliminare che pone le basi affinché il Motomondiale possa aggiungere una tappa in Ungheria dal 2022.

credits: motogp.com

La Dorna Sports ha annunciato la firma di un accordo preliminare per portare l’Ungheria nel calendario della MotoGP dal 2022. È stato firmato un protocollo d’intesa tra il governo ungherese e Dorna Sports che vedrà correre cinque Gran Premi in territorio magiaro, dal 2022 al 2026, con riserva della firma del contratto del promotore entro la fine di febbraio 2020.

La sede ospitante per l’evento sarà un nuovo circuito, probabilmente nella parte orientale del paese. L’Ungheria ha una grande passione per il motorsport, nonché una lunga tradizione di competizione su due e quattro ruote; tra questi anche Gabor Talmacsi, Campione del Mondo della 125 cc nel 2007. In passato l’Ungheria ha già ospitato due Gran Premi del Motomondiale, nel 1990 e nel 1992, all’Hungaroring, dove corre anche la Formula 1. Questo non è il primo tentativo per l’Ungheria di tornare nel Motomondiale. Nel 2009 il GP si sarebbe dovuto disputare sul nuovo circuito del Balatonring; ma i ritardi nella costruzione del circuito costrinsero la FIM ad annullare il Gran Premio. Riproposto in calendario anche per il 2010, il GP fu nuovamente annullato e sostituito questa volta dal Gran Premio di Aragon.

Le parole di László Palkovics, Ministro ungherese per l’innovazione e la tecnologia:

Sono molto felice di annunciare che la MotoGP tornerà in Ungheria. Presto presenteremo al governo una strategia per lo sviluppo degli sport motoristici ungheresi; questa strategia includerà numerosi obiettivi e misure, e – oltre al successo nello sport e al suo impatto sul turismo – è necessario anche perché l’industria ha un impatto dominante sul successo dell’economia ungherese. Le aree chiave di intervento sono lo sviluppo dell’Hungaroring e l’infrastruttura sportiva domestica, in cui un nuovo circuito e un evento MotoGP avranno un ruolo chiave“.

Le praole di Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna Sports:

Sono molto orgoglioso di poter annunciare i negoziati per un’altra aggiunta al futuro calendario della MotoGP e continuare a vedere il nostro sport crescere e svilupparsi in tutto il mondo. Una nuova gara – e circuito – in Ungheria è una prospettiva entusiasmante per tutti noi e riporta la MotoGP in un paese con una grande tradizione nelle corse in cui siamo entusiasti di vedere la MotoGP svolgere un ruolo chiave in futuro“.

 

 

MotoGP | Importanti cambi di regolamento nel 2020 per la MotoGP e la Moto2

Simone Frigerio

Vivo per scrivere, mi nutro di MotoGP e Formula 1