MotoGP | Qualifiche GP Catalunya – Pole position per Morbidelli!

Morbidelli regala la pole position al suo capotecnico Ramon Forcada, al 500° GP in classe regina. Le qualifiche del GP di Catalunya si concludono con una tripletta per la Yamaha. Solo 17° il leader del mondiale Dovizioso.

 

Qualifiche GP Catalunya
Credits: Petronas SRT

Il weekend di Barcellona muove il mercato della MotoGP. È arrivata infatti la firma tra Rossi e Petronas, ma anche Ducati ha deciso i suoi piloti per il 2021: Ciabatti ieri ha confermato che a metà della prossima settimana verranno ufficializzati i nomi. Ducati che inizierà le qualifiche del GP di Catalunya con 3 moto in Q1. Solo Petrucci è riuscito durante le prove libere a fare un tempo utile per saltare direttamente in Q2, mentre Dovizioso, Miller e Bagnaia dovranno darsi battaglia per gli ultimi due posti disponibili. L’anno scorso in pole position partiva Quartararo.

FP4

La sessione inizia subito con molti caschi rossi, i piloti scendono in pista con gomme morbide e grazie alle temperature ottimali riescono ad avere un buon ritmo sin dall’inizio.

A metà sessione davanti a tutti c’è Maverick Vinales in 1:43:315, seguito da Mir e Rossi. Vinales è l’unico pilota tra i primi ad aver montato una gomma nuova al posteriore. Scivola Smith all’ultima curva.

Si fa vedere la KTM con P. Espargaro, che ferma il cronometro a 20 centesimi dal tempo di Vinales. Cade di nuovo Bradl. Rossi prova la gomma media nuova al posteriore e riesce a girare circa due decimi più lento rispetto ai tempi fatti con soft usata.

La sessione si conclude con Vinales, P. Espargaro e Mir nelle prime tre posizioni. 4° Rossi, 7° Bagnaia e 10° Dovizioso.

Q1

Oltre al trio Ducati visto prima, in Q1 troviamo Rins, Nakagami, il rientrante Crutchlow, le due Aprilia di A. Espargaro e Smith, A. Marquez, Lecuona, Rabat e Bradl.

Tutti i piloti sfruttano il primo giro lanciato per prendere confidenza con la pista. Il primo tentativo vede Miller davanti a tutti con 1:39:705, secondo A. Espargaro a tre decimi. Dietro di loro Crutchlow, Bagnaia e Dovizioso.

Come prima, anche nel secondo tentativo il primo giro lanciato viene usato dai piloti per scaldarsi. Si migliora ancora Miller di 150 millesimi, Rins prende la seconda posizione ad A. Espargaro.

Nell’ultimo giro si migliora Bagnaia che non riesce però a prendersi il posto in Q2 e partirà 14°. Ottima prestazione di Nakagami che riesce a strappare la seconda piazza dietro a Miller. Solo 7° Dovizioso, domani partirà dalla diciassettesima casella. Degna di nota la prova di Crutchlow, che nonostante gli acciacchi riesce a restare sotto l’ 1:40.

Q2

Poco prima del via i meccanici cambiano l’imbottitura della sella di Rossi cercando di migliorare il feeling. Tutti i piloti scendono in pista con la coppia di gomme soft.

Rossi al primo giro lanciato fa subito segnare un 1:39:8 superando Morbidelli, ma a sua volta viene superato da Vinales in 1:39:655. Cade Oliveira in curva 10, ma riesce a tornare ai box. Nel secondo giro lanciato Morbidelli si prende la prima posizione in 1:39:110. Dopo il primo tentativo i piloti tornano ai Box. I primi tre sono Morbidelli, Miller e Zarco. Ancora senza tempo Quartararo.

Nel secondo tentativo il primo a chiudere il giro è Quartararo, che chiude dietro a Morbidelli. Si migliora Vinales ma resta quarto. Tutti i piloti Yamaha stanno migliornado il tempo di Morbidelli. Alla fine del giro, Quartararo è primo in 1:39:008, seguito da Morbidelli e Rossi.

Un super Morbidelli strappa la pole position all’ultimo secondo al suo compagno di squadra! Prima fila tutta Yamaha con la doppietta Petronas e Rossi. Grandissimo tempo dell’italo-brasiliano che chiude in 1:38:798.

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

MotoGP | Rossi – Petronas, c’è la firma!