MotoGP | Quartararo: “Non posso sostituire Valentino Rossi in Yamaha”

Valentino Rossi e Fabio Quartararo si scambieranno la sella nel 2021. Rossi, prenderà il posto di Quartararo in Yamaha SRT e il francese a sua volta prenderà il posto del numero 46 sulla Yamaha ufficiale. Il numero 20, al momento leader del mondiale, crede che sia impossibile sostituire l’italiano di Tavullia e ha speso per lui tante parole piene di stima.

quartararo valentino rossi
credits: tuttomotoriweb

La stagione 2020 di MotoGP è ricca di colpi di scena; nonostante la mancanza di Marquez le nuove leve stanno intrattenendo il pubblico e dimostrando che il motomondiale è in buone mani per gli anni futuri. A stagione 2020 nemmeno iniziata, ha sorpreso tutti il passaggio di Fabio Quartararo nel 2021 in Yamaha, a sostituire Valentino Rossi.

In un’intervista ad Autosport la giovane promessa francese si è detta contenta della fiducia che Yamaha ha dimostrato con la promozione nel team ufficiale, dopo una sola stagione in MotoGP. Tuttavia ‘El Diablo’ crede che nessuno “possa toccare il posto di Rossi”.

“Sono rimasto molto sorpreso dal fatto che Yamaha mi abbia ingaggiato per il 2021 a gennaio, quando la stagione non era nemmeno iniziata. Sono davvero contento per la fiducia che mi hanno dimostrato proponendomi un contratto di due anni.”

Fabio affiancherà quindi Maverick Vinales fino al 2022.

“Sarà un po’ strano prendere la moto di Valentino, non il suo posto, ma la moto. Per quanto mi riguarda, non posso sostituirlo, perché non c’è nessuno come lui. Prenderò la sua moto, che ovviamente sarà diversa rispetto a quella di quest’anno, ma non il suo posto, che resterà lì per sempre per aver fatto la storia con la Yamaha.”

Il motociclista di Nizza ha concluso sottolinenando ancora una volta tutta la sua stima per il Dottore: “Nessuno potrebbe mai prendere il suo posto, rimarrà lì per sempre perché Vale è insostituibile.

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote

GP Catalunya 2020 – Classifica piloti di MotoGP, Moto2 e Moto3 aggiornata dopo la gara di Barcellona

Simona D.

Studentessa di lingue appassionata di motori che spera, un giorno, di poter trasformare la sua passione nella sua professione.