MotoGP – Rinnovo vicino per Dovizioso in Ducati

Il matrimonio tra Andrea Dovizioso e la Ducati sembra destinato a continuare. Dopo la crisi presentatasi durante le prime gare della stagione, nelle quali si diceva che le parti fossero abbastanza lontane per firmare un rinnovo, ora giunge il colpo di scena. Proprio durante questo fine settimana il pilota italiano potrebbe firmare il rinnovo.

Alla vigilia delle prove libere di Le Mans, Andrea Dovizioso è giunto in conferenza stampa subissato di domande sul suo futuro. Lui ha risposto con tranquillità, attraverso Sky, affermando che si è vicini alla firma, anche se bisogna lavorare su alcuni dettagli.

“No, ancora non arriva, perché bisogna ancora lavorare su tutti i dettagli per prendere la decisione definitiva. Con Ducati ci siamo avvicinati e questo è positivo, però ci mancano ancora alcuni particolari. Simone Battistella, il mio manager, arriva questo pomeriggio e in questi giorni lavorerà insieme al team sulle cose da mettere a posto. Spero che si arrivi alla conclusione”.

“Sì, quando le cose sono a posto conviene confermare per poi pensare alle gare. Quindi potrebbe succedere… Speriamo!”

Grande lavoro c’è stato da parte di Dall’Igna, direttore generale della Ducati, che ha cercato di trovare una soluzione con il pilota e il suo manager. Il problema fondamentale sembrava lo stipendio del pilota.

Dopo Austin, la Ducati aveva proposto al Dovi un contratto con un stipendio di cinque milioni di euro annui, ma le pretese del Ducatista erano differenti (sei milioni di euro). Grande lavoro, dunque, della Ducati di mettere, come presumibile, Dovizioso al centro del progetto del team di Borgo Panigale.

“Sì, sicuramente, altrimenti non saremmo in questa situazione. Sono contento di come sta andando. Devo riconoscere un grandissimo supporto da parte di tante persone. Ci sono stati tanti aiuti per fare sì che il nostro matrimonio continuasse, mi ha fatto molto piacere. E’ una cosa che rafforza certi rapporti”.

Nei scorsi giorni si era anche ipotizzato un passaggio del pilota italiano in HRC come vice Marquez. Simone Battistella, manager di Dovizioso, conferma attraverso i microfoni di Sky l’interessamento della Honda verso i pilota Ducati e aggiunge di aver trattato anche con i giapponesi.

“E’ vero, su Andrea c’era anche Honda. Le richieste del pilota erano abbastanza precise nei confronti di Ducati. Le negoziazioni sono andate avanti in modo indipendente l’una dall’altra. E’ stato bello per lui ricevere complimenti da due squadre, ma allo stesso tempo è stato bello avere trovato le soluzioni con Ducati, il fatto che ci fosse la buona volontà da parte di tutti di trovare le soluzioni giuste per risolvere la trattativa non era scontato ed è stato molto importante”

Con il quasi certo rinnovo di Dovizioso per il 2019, bisogna vedere chi affiancherà il pilota forlivese. Jorge Lorenzo è stata la scommessa della Ducati che non ha mai fruttato. Lo spagnolo è richiesto dalla Suzuki e starebbe analizzando bene la situazione.

Se dovesse andare via Lorenzo chi potrebbe arrivare?

Secondo Battistella, il candidato ideale sarebbe Petrucci.

“Se non restasse Jorge Lorenzo credo che Danilo Petrucci sia un ottimo candidato per affiancare Dovizioso, visti gli ottimi risultati che ha fatto l’anno scorso sia sull’asciutto sia sul bagnato”. 

Ci sarebbe anche l’ipotesi del ritorno di Iannone in Ducati, ma l’agente di Dovizioso non troverebbe giusto questo passaggio. Ricordo che il binomio Iannone- Dovizioso c’è già stato in Ducati e non ha fruttato tanto.

Iannone? Si sta trovando bene in Suzuki. I progetti in MotoGP oggi sono molto complessi e il suo ora sta prendendo una piega giusta, mi sembrerebbe sbagliato cambiare”.

 

mm

Nicoletta Floris

Studentessa di economia appassionata al mondo del motorsport (specialmente Formula 1 e MotoGP). Blogger della pagina Instagram (laragazzadelmotorsport).