MotoGP | Rossi: “Parlare con Marquez? Forse in futuro”

Aria tesa nel motomondiale, a seguito del contatto avvenuto in Argentina tra Valentino Rossi e Marc Marquez. L’italiano ha sempre rifiutato qualunque scusa dello spagnolo e ha sempre usato parole forti nei confronti del talento Honda.

Foto Yamaha

Ad Austin, dunque, continua la “telenovela”; infatti dopo la conferenza stampa di Marquez, avvenuta alle 18:30, è il turno di Valentino Rossi.

In conferenza stampa si presenta un Rossi che conferma le sue impressioni avute in Argentina, ma con voglia di riprendere a correre, sorvolando (per quel che si può) tale situazione.

L’italiano, infatti, non cambia parere sul gesto fatto da Marquez, ma vuole andare avanti.

“Adesso dobbiamo pensare a questa gara, quello che dovevo dire l’ho già detto dopo l’Argentina, sarebbe una perdita di tempo continuare a dire le stesse cose” ha dichiarato a Sky Sport 24.

Rossi, così come aveva fatto dopo la gara argentina, ha dichiarato che la Safety Commission abbia delle regole ferree da far rispettare, senza che ci siano fraintendimenti (Marquez docet). Secondo il pilota italiano bisognerebbe sedersi al tavolo e trattare la situazione.

“La safety commission? Sarebbe bello parlare chiaramente tutti insieme; sono curioso di sapere qual è l’idea degli altri piloti. Non so se in futuro cambierà il metro di giudizio, vedremo.”

“Di solito le ultime volte mi hanno penalizzato normalmente. Bisognerebbe essere chiari: se succede una cosa, la conseguenza è questa…” afferma Rossi.

In questi giorni Rossi ha parlato anche con Ezpeleta, il patron della MotoGP, ma sembra che non sia cambiata la situazione rispetto a quella in Argentina.

“Ho parlato con Ezpeleta nei giorni scorsi, ma le cose non sono cambiate dall’Argentina.”

L’italiano ha sottolineato come la safety commission si sia soffermata solo sul contatto tra lui e Marquez, senza sanzionare altri contatti molto discutibili.

“L’incidente tra me e Marquez non è stato bello, ma anche quello che ha fatto Zarco a Pedrosa non è stato corretto.”

In conferenza stampa alcuni hanno chiesto a Rossi se la sua rivalità con Marquez possa essere simile alla storica rivalità tra Senna e Prost, ma lui risponde che sono due situazioni completamente differenti per metterle a confronto.

“Senna e Prost? Loro si giocavano il Mondiale, invece quello che è successo in Argentina non ha avuto senso perché Marquez mi avrebbe superato alla curva successiva.

Anche se c’è molta tensione tra i due, al momento, Rossi non esclude un possibile rapporto civile in futuro.

“Parlare con Marquez? Non lo so, forse non è ancora il momento, magari in futuro.
“Magari un giorno ci siederemo insieme e ne parleremo”, continua Rossi.

Infine si parla di “Uccio”, storico amico di Valentino Rossi, è stato l’uomo che ha impedito a Maruqez di parlare con Rossi dopo la gara. Secondo alcune fonti, la Yamaha sarebbe rimasta infastidita da tale atteggiamento, ma il pilota italiano rimanda al mittente tali insinuazioni.

“Il comportamento di Uccio? Non è vero che non è piaciuto alla Yamaha, è una notizia falsa conclude così l’italiano a Sky Sport 24.


MotoGP | Rossi: “Parlare con Marquez? Forse in futuro”
Lascia un voto

Nicoletta Floris

***NON COLLABORA PIÙ CON F1inGenerale*** Studentessa di economia appassionata al mondo del motorsport (specialmente Formula 1 e MotoGP). Blogger della pagina Instagram (laragazzadelmotorsport).