MotoGP | Test Qatar – day 5: La sabbia neutralizza un’anonima ultima giornata di test 2021

L’ultima giornata dei test MotoGP 2021 è stata profondamente compromessa da una tempesta di sabbia abbattutasi sul circuito di Losail. Dopo che, nella prima metà della sessione, erano scesi in pista i soli Petrucci, Pirro e Pol Espargaro, alle 16:40 la direzione gara ha posto fine anzitempo alla sessione. Dopo un’ora di stop, la sessione è ripresa in seguito alla pulizia della pista.

Test MotoGP 2021
Foto: profilo Twitter @Racesport

La giornata di oggi ha posto fine alla seconda e ultima sessione di test della prestagione 2021 della classe MotoGP. Infatti, le moto torneranno nuovamente in pista solo il weekend del 26-28 marzo con il GP del Qatar, ancora sulla pista di Losail.

Nella giornata di ieri sono state le Yamaha a monopolizzare la classifica dei tempi. Anche se nelle sessioni dei test i tempi hanno poca valenza, avere tre piloti della stessa casa nelle prime posizioni è sicuramente incoraggiante. Incoraggianti anche le prestazioni di Bagnaia (quarto migliore ieri) e di Valentino Rossi. Il dottore ha detto di non essere mai stato tanto veloce sulla pista di Losail.

Oggi, invece, la sessione è stata condizionata dal forte vento e dalle alte temperature, intorno ai 35°C. Questa situazione ha portato i team a far scendere per poco in pista i propri piloti. Infatti, il primo a prendere la via per la pista è stato Pirro dopo un’ora di test senza nessuna moto in pista. Dopo i tentativi del tester Ducati, è iniziata una forte tempesta di sabbia che ha colpito anche il Bahrain disturbando anche i test di Formula Uno. Mir, a proposito delle condizioni meteo, ha scritto sui social “oggi facciamo motocross“.

Leggi anche:

 

A metà della sessione erano scesi in pista solo Pirro per qualche giro d’installazione, Petrucci e Pol Espargaro. Successivamente, alle 16:40, la direzione gara ha mostrato la bandiera rossa e ha posto fine anzitempo all’ultima giornata di test. Honda HRC, con un tweet, ha dato prova dei motivi per cui è stata esposta la bandiera che interrompe la sessione.

Dopo un’interruzione di un’ora per ripulire la pista dalla sabbia, l’ultima sessione di test MotoGP 2021 è ripresa con ritmi comunque blandi. Infatti, anche dopo la ripresa ufficiale delle attività, molti piloti non hanno indossato la tuta e sono rimasti nei box a occupare il tempo con diversi passatempi.

 

 

Nei primi minuti dopo la ripresa delle attività gli unici piloti a scendere in pista sono stati solo Petrucci e Bradl. Successivamente, nella restante ora di sessione, sono scesi in pista Binder e Nakagami. I tempi, nonostante la pulitura della pista, sono rimasti più alti di circa 4-7 secondi rispetto ai tempi di riferimento dei giorni scorsi.

La sessione termina senza alcun giro lanciato e, conseguentemente, senza risultati di rilievo.

Immagine

Per quanto riguarda la classifica combinata, a primeggiare sono Yamaha e Ducati. Bisognerà anche prestare attenzione all’Aprilia di Aleix Espargaro.

Con questa non-sessione terminano i test MotoGP 2021. La classe maggiore del Motomondiale torna in pista 26 marzo per le Prove Libere del GP di Qatar.

Seguici su Telegram

MotoGP | Test Qatar-Day 4: Tripletta Yamaha. Vinales il più veloce

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico