MotoGP | Sintesi GP Francia: Jack Miller vince in back-to-back!

L’australiano vince la seconda gara consecutiva in MotoGP: Miller si aggiudica il GP di Francia davanti a Zarco e Quartararo.

Jack Miller GP Francia

Gara pazza quella del GP di Francia classe MotoGP. Il meteo bizzarro di Le Mans ha regalato una gara ricca di emozioni. Jack Miller vince sul circuito Bugatti dopo una grande gara flag-to-flag. A completare il podio i due francesi Johann Zarco e Fabio Quartararo, con il pilota Yamaha che ha sofferto terribilmente nelle ultime fasi di gara. Completa una rimonta mostruosa Francesco Bagnaia, che finisce quarto al traguardo dalla 16^ posizione sulla griglia di partenza. Chiude in top 5 Danilo Petrucci con la propria KTM: l’italiano si è dimostrato davvero forte nella seconda parte di gara. Sesta e settima posizione per le due Honda del team LCR con Alex Marquez che precede il compagno Takaaki Nakagami. È ottavo Pol Espargaro, colpevole di un contatto con le due Petronas al primo giro, causando la caduta di Franco Morbidelli.

Nona posizione per Iker Lecuona, che finalmente porta la propria RC16 in posizioni di rilievo. Lo spagnolo ha colmato un gap di oltre 10 secondi nel corso della gara per poi arrivare a superare le due Yamaha di Maverick Viñales (10°) e Valentino Rossi (11°). Buoni punti anche per il team Esponsorama, con Luca Marini 12° ed Enea Bastianini 14°. I due rookie in sella alle proprie Desmosedici si sono comportati egregiamente nel loro primo weekend sul bagnato. I due sono divisi da Brad Binder, 13°. Chiude la zona punti Tito Rabat.

Sono tante le cadute oggi: su tutti la doppia caduta di Marc Marquez: lo spagnolo è caduto la prima volta mentre era in testa dopo aver cambiato moto. Rientrato in gara, lo spagnolo ha guidato una rimonta furiosa, finita nella ghiaia a qualche giro dalla fine. Due cadute oggi anche per Alex Rins, che si trovava nelle posizioni di testa appena uscito dai box. Amaro in bocca per Aprilia, che ritira entrambe le proprie moto per problemi tecnici mentre erano nelle posizioni di rilievo.

Sintesi della gara

Parte come una fionda Jack Miller, che precede le due Yamaha ufficiali alla prima staccata. Subito scaramucce in casa Honda, con Marc Marquez che sorpassa Taakaki Nakagami. Si imbarca la Honda di Pol Espargaro, che crea del caos e porta alla caduta di Franco Morbidelli, dolorante.

Al secondo giro Maverick Viñales passa Miller, mentre Alex Rins si trova a panino tra le due Honda di Nakagami e Marquez. Dopo due giri Fabio Quartararo sorpassa sia Miller che il compagno di squadra, prendendo la testa della corsa. Il francese prende il comando un attimo prima della bandiera bianca sventolata dai marshall.

Grande bagarre tra Quartararo e Miller, che si scambiano una serie di sorpassi mozzafiato. RIns e Marquez si avvicinano pericolosamente alla coppia di testa, ma adesso piove davvero tanto e i piloti sono sulle uova. Proprio l’australiano di casa Ducati finisce nel ghiaione perdendo qualche secondo.

Tutti i piloti vanno ai box per cambiare la moto e mettere le gomme da bagnato. Il primo a fare le spese del cambio moto è Alex Rins, che cade in curva 4. Ora il vento è davvero forte ed i piloti sembra che fatichino a tenere le proprie moto in pista. Rins cade poco dopo il compagno Joan Mir, che conclude un weekend davvero storto per lui.

Nel frattempo entrambi i piloti Ducati Miller e Bagnaia hanno ricevuto un doppio Long Lap Penalty per aver violato il limite di velocità in corsia box. Marquez parte forte nel primo giro lanciato sul bagnato, rifilando ben quattro decimi al Diablo. Cade proprio lo spagnolo di casa Honda in curva 14, buttando così al vento un’ottima occasione per fare dei gran punti.

Entrambi i piloti Ducati scontano le due penalità nei giri 9 e 10: Miller va talmente forte che non perde tempo rispetto a Quartararo nonostante la penalità. La Direzione Gara mette sotto investigazione il cambio moto di Quartararo: il francese si è infatti fermato nel box del compagno Viñales e per questo riceve un Long Lap Penalty. Proprio prima di scontare la penalità il #20 si fa superare da Miller. Mentre si ritira per un problema tecnico Lorenzo Savadori, poche curve dopo cade Miguel Oliveira sempre in curva 3.

Continua invece la rimonta di Danilo Petrucci: il pilota KTM è uno dei più veloci in pista ed al momento è 7°. Cade ancora Rins, che si ritira definitivamente. Johann Zarco passa Nakagami per la terza posizione virtuale. Marc Marquez sta girando come se non ci fosse un domani: lo spagnolo è un secondo al giro più veloce di tutti i propri colleghi ed ora è 12°. Problemi tecnici pure all’altra Aprilia di Aleix Espargaro, che si trovava al sesto posto. Seconda caduta per Marquez, che si ritira definitivamente dalla gara.

Zarco sta recuperando a vista d’occhio sul connazionale Quartararo: il pilota Ducati gira circa due secondi più forte al giro rispetto alla Yamaha. Ormai la pista è praticamente asciutta, almeno negli ultimi due settori del tracciato. A sei giri dalla fine Zarco sorpassa Quartararo per il secondo posto. Bagnaia sorpassa sia Petrucci che Alex Marquez ed al momento si trova al quarto posto. Bagnaia è due secondi al giro più veloce di Quartararo, ma sono ben otto i secondi da colmare per raggiungere il podio.

Finisce così il Gran Premio di Francia! Jack Miller vince come a Jerez, davanti ai due francesi Zarco e Quartararo.

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

Moto2 | Sintesi GP Francia: Raul Fernandez vince la gara di Le Mans, poi Gardner, Bezzecchi e super Arbolino

 

Aggio Valentino

19 anni, amante di MotoGP e Superbike.