MotoGP | Spagna, aperte le frontiere per piloti e tecnici da paesi a rischio

Spagna, aperte le frontiere anche ai piloti e ai tecnici provenienti dai paesi a rischio covid. Una volta autorizzati, potranno oltrepassare la frontiera.

Spagna aperte le frontiere
Fonte: Tuttomotoriweb

In vista della ripresa della MotoGP, la Spagna mantiene aperte le frontiere anche per piloti e tecnici da paesi dove la pandemia di coronavirus è ancora un pericolo. Con un nuovo bollettino ufficiale di stato, la Spagna ha modificato le norme sulle restrizioni di viaggio per chi non proviene dall’Europa.

La Spagna ha permesso l’ingresso per tutti i lavoratori altamente qualificati, impossibilitati a lavorare a distanza o con smartworking, e che non possono lavorare a distanza. I piloti, ovvero tutti gli sportivi impegnati in manifestazioni sportive di alto livello, sono inclusi in questa categoria.

Il consiglio superiore dello sport valuterà attentamente ogni caso e, qualora fossero presenti tutti i requisiti necessari, emetterà il permesso. Ciò permetterà ai piloti di partecipare ai di partecipare ai gran premi che si disputeranno in Spagna.

Quest’anno si disputeranno ben 5 gran premi in Spagna, di cui il primo il 19 luglio a Jerez, con cui si inaugurerà la stagione. Infatti, tra Spagna e Catalogna, si disputeranno anche: il 27 settembre il gran premio della Catalogna a Barcellona, il 18 e il 25 ottobre ad Aragón e il 15 novembre a Valencia. Spagna aperte frontiere motogp

Seguici su instagram

MotoGP | Per Dovizioso possibile anno sabbatico nel 2021

mm

Vittorio Maria Lauro

Ciao a tutti, sono uno studente di economia classe '99 con la passione per la Motogp.