MotoGP | Su Amazon la serie tv sulla stagione 2021

Anche la MotoGP è pronta a sbarcare nel mondo delle docu-serie. Debutterà nel 2022 su Amazon Prime Video e ripercorrerà la stagione 2021 del motomondiale. MotoGP Serie TV Amazon

MotoGP Serie TV Amazon
Credit: MotoGP.com

Dopo la Formula 1 con la sua serie Netflix “Drive to Survive” anche la MotoGP sbarca nel mondo delle docu-serie su piattaforme di streaming. La serie sarà realizzata da Amazon Prime Video, sarà composta di 8 episodi, ognuno dalla durata di 50 minuti. Gli episodi saranno incentrati sulla stagione 2021 di MotoGP con contenuti esclusivi e retroscena dei vari team e piloti. MotoGP Serie TV Amazon

Sarà prodotta da THE MEDIAPRO STUDIO, la più grande società di produzione audiovisiva in Spagna, in collaborazione con Dorna.

L’uscita è prevista per il 2022 in più di 150 paesi, tra cui l’Italia, in esclusiva Prime Video. Amazon conferma dunque la sua tendenza ad investire sullo sport. Prime Video vanta infatti già una numerosa collezione di serie a tema sportivo e diversi rumors danno Amazon in trattativa per acquisire i diritti televisivi della F1.

In questo senso vanno anche le parole di Barry Furlong, VP di Prime Video EU: “La MotoGP è uno sport impegnativo e impressionante con una fanbase globale e siamo sicuri che questa nuova produzione in esclusiva Amazon non deluderà i fan. Siamo lieti di continuare la collaborazione tra THE MEDIAPRO STUDIO e Prime Video per creare contenuti di qualità con le star dello sport globale.”

L’intento di Dorna e Prime Video sembra essere quello di replicare il successo dalla serie “Drive to Survive” di Netflix, incentrata sul mondo della F!.

Manel Arroyo, Chief Commercial Officer di Dorna sembra essere molto fiducioso del prodotto finale: “Durante questa intensa stagione, che si è conclusa a Valencia, il lavoro tra Dorna e THE MEDIAPRO STUDIO è stato costante, con l’idea di estrarre i momenti migliori e più importanti di ogni Gran Premio della stagione. L’aiuto dei sei costruttori, dei team e dei piloti ci aiuterà a vedere e godere di tante cose che, fino ad ora, sono rimaste a porte chiuse, creando un prodotto all’altezza della qualità e dell’esperienza impressionanti delle loro precedenti produzioni documentaristiche.”

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

Il saluto a Vale: raccolta di emozioni dalle tribune di Misano