MotoGP, Test Qatar DAY 1 – Viñales risorge in Qatar, Rossi migliora. Ducati bene e le Honda lavorano di fino

Serviva il Qatar alla Yamaha. Sia Rossi che Viñales sembra che abbiano ritrovato il feeling con la moto. Dovizioso costante nelle prime posizioni (secondo) e Lorenzo sembra meno abbattuto rispetto ai test in Tailandia. Honda stanno lavorando sui dettagli della moto. Test Qatar

Honda

Il team giapponese era arrivato in Qatar forte dei due grandi risultati nei test precedenti. Ritorna la catena tradizionale per entrambi i piloti. Il primo giorno non è terminato nei migliore dei modi: Marquez decimo e Pedrosa undicesimo. Ma i fans Ducati e Yamaha non devono cantar vittoria. La pista di Losail non è ai stata una delle preferite di Marquez, mentre Pedrosa ha subito due cadute, una delle quali gli ha creato dei problemi al polso (correrà regolarmente domani). La Honda va forte.

Ducati

Il team italiano convince. Dovizioso secondo a 51 centesimi da Viñales ed è 3 millesimi davanti a Iannone. Quest’oggi hanno anche testato delle nuove “ali” per la moto. Anche Lorenzo è soddisfatto della moto; la pista del Qatar è sempre stata una delle preferite del maiorchino, ma oggi si sono visti dei miglioramenti. Quinto a 2 decimi da Viñales

Yamaha

Si anno realmente risolvendo i problemi della Yamaha oppure è solo illusione? Oggi il team giapponese sembra tornato ai vecchi albori. Viñales è ritornato al vertice, facendo grandi tempi.

Valentino però non trova delle spiegazioni sul rendimento della Yamaha:“Non lo sappiamo, è un mix tra moto, gomme ed asfalto, a volte la moto va bene, altre volte no. E’ difficile parlare di piste Yamaha. Questo è un test diverso, qui si lavora molto in ottica gara. Siamo stati abbastanza veloci qui, ma sarebbe bello avere un setting di base che vada bene in tutte le piste.” Rispetto al test della Tailandia afferma:“In questa pista la moto va bene e siamo a posto anche come grip. La moto è la stessa della Thailandia, quindi anche quest’anno dovremo convivere con queste differenze di prestazioni tra una pista e l’altra. Sono stato piuttosto veloce, anche se dobbiamo ancora migliorare a livello di telaio ed elettronica.” .

Diverso avviso è Zarco! Anche in Qatar sta letteralmente volando. La moto ricordo che è quella del 2016 potenziata di 500 giri. Lo stesso Dovizioso afferma che il francese è da mondiale!

Suzuki

Finalmente Iannone competitivo! Grande terzo posto dell’italiano a soli 3 millesimi dal suo ex compagno di squadra Dovizioso. Il pilota italiano ha dichiarato che era veramente contento di poter spingere al massimo con la moto e che questa riesca ad avere un grande punto di corda. Anche Rins si ritiene soddisfatto della prestazione sesto. Ha dichiarato al sito della team che si hanno delle basi per lavorare bene in vista della gara.

 

Domani la seconda giornata di test in Qatar.

Di seguito la classifica di giornata:

Nicoletta Floris

***NON COLLABORA PIÙ CON F1inGenerale*** Studentessa di economia appassionata al mondo del motorsport (specialmente Formula 1 e MotoGP). Blogger della pagina Instagram (laragazzadelmotorsport).