MotoGP | Test Qatar-Day 4: Tripletta Yamaha. Vinales il più veloce

Si chiude la quarta giornata di test per i piloti ufficiali della MotoGP sul circuito del Qatar. Tripletta Yamaha con Vinales che precede Morbidelli e Quartararo.

test qatar motoGP
Foto: MotoGP Twitter

Quarta giornata di test per i piloti ufficiali della MotoGP sul circuito di Losail, in Qatar. Pit lane aperta dalle ore 12 alle ore 19 italiane per i piloti, che hanno potuto continuare lo sviluppo delle moto 2021. Maverick Vinales ha concluso la giornata al primo posto con il tempo di 1:53.244, precedendo il compagno di marca Morbidelli e il compagno di box Quartararo. Salgono in classifica le Suzuki con il campione del mondo Mir sesto e Alex Rins settimo.

Foto: MotoGP Twitter

Il riassunto della giornata

Il collaudatore Suzuki Takuya Tsuda è stato il primo pilota a scendere in pista in questa sessione, seguito da Michele Pirro. Maverick Vinales e Aleix Espargaro sono stati i primi piloti titolari ad iniziare il lavoro.

Nuove modifiche in pista

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nella giornata di ieri nel box della Yamaha è comparso un parafango anteriore tagliato nella parte superiore. Oggi questa nuova soluzione è apparsa anche sulla moto di Valentino Rossi. Il parafango permette di migliorare l’aerodinamica, nascondendo gli steli delle forcelle in carbonio.

Vinales è stato il primo pilota della casa di Iwata ad iniziare l’attività. Nella prima parte della giornata ha provato alcune partenze, prima di dedicarsi al lavoro sul passo di gara. Il suo long run, eseguito a metà pomeriggio, ha registrato tempi interessanti nell’ordine dell’1’54” basso. Lo spagnolo ha provato anche il nuovo telaio 2021 già visto nelle giornate precedenti. Vinales ha concluso la sessione al primo posto, precedendo di 79 millesimi il compagno di marca Morbidelli.

Tanti giri portati a termine anche nel box Petronas da Franco Morbidelli e Valentino Rossi. I due hanno sfruttato le ottime condizioni della pista per testare le diverse novità presenti sulla M1. L’italo-brasiliano ha provato una nuova forcella anteriore e ha concluso la sessione al secondo posto mentre il “Dottore” ha piazzato dei tempi interessanti nella parte finale della sessione, portando a casa l’ottavo tempo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Tanto lavoro anche in casa KTM; la casa austriaca ha affidato al collaudatore Dani Pedrosa una RC-16 con una differente configurazione della parte posteriore. La moto austriaca presenta un nuovo forcellone in carbonio e un nuovo codone con lo scarico integrato. I piloti ufficiali Brad Binder e Miguel Oliveira hanno ottenuto il sedicesimo e il diciottesimo tempo.

Ducati velocissima sul dritto

Ducati continua a stupire tutti per le altissime velocità raggiunte sul rettilineo principale del circuito. Oggi Zarco ha fatto segnare i 354 Km/h. Nel corso della sessione Francesco Bagnaia ha girato con due moto dal set up differente in modo da compararne le prestazioni. Il piemontese ha ottenuto il quarto tempo della sessione dopo essere stato a lungo in testa. Jack Miller, primo ieri, ha svolto una simulazione di gara e ha ottenuto l’undicesimo tempo.

Tra i debuttanti Martin ottiene il miglior tempo (quattordicesimo) davanti ad Enea Bastianini. Ventesimo Luca Marini.

Honda: Espargaro a suo agio con la moto

In casa Honda, Pol Espargaro continua il processo di adattamento alla RCV-213V. Lo spagnolo sembra essersi adattato molto bene alla nuova moto e sembra averne capito il limite. Oggi è stato a lungo al comando della sessione, concludendo al decimo posto. Tredicesimo il compagno Bradl.

Qualche problema in più per Alex Marquez, autore di due cadute che hanno costretto ad interrompere la sessione. Il pilota ha subito una frattura del quarto metacarpo e non potrà partecipare alla sessione di domani.

Soddisfazione Aprilia

Grandi sorrisi nel box Aprilia; la moto di Noale è stata in testa alla classifica dei tempi con Aleix Espargaro in alcuni momenti della sessione. Il pilota spagnolo si trova particolarmente a su agio con la nuova RS-GP che sembra essere nata davvero bene, oltre che molto performante sul giro secco. Espargaro ha concluso un’altra giornata straordinaria per la casa italiana in quinta posizione.

Qualche problema in più per l’altro pilota ufficiale, Lorenzo Savadori, che ha sofferto a causa del suo infortunio alla spalla ed è stato protagonista di una caduta, per fortuna senza conseguenze.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

I piloti della MotoGP ritorneranno in pista domani per l’ultima giornata di test sul circuito di Losail in Qatar. Sulla stessa pista sono programmate le prime due gare della stagione 2021.

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

 

MotoGP | Pramac correrà con il logo della Formula 1 sulla moto