Pubblicato il 20 Novembre, 2019 alle 17:18

MotoGP | Test Valencia – Day2: Viñales al comando

Maverick Viñales al comando della seconda giornata di test a Valencia. Qualche problema per Valentino Rossi con la moto nuova.

Foto: Monster Energy Yamaha MotoGP

Seconda ed ultima giornata di test sul circuito spagnolo di Valencia per i piloti della MotoGP. Viñales al comando

Nelle prime ore della sessione nessun pilota è sceso in pista a causa delle basse temperature dell’aria e dell’asfalto. Appena le temperature si sono un po’ scaldate hanno iniziato, con calma, ad entrare in pista. In questa giornata grande assente Danilo Petrucci che ieri, durante la prima giornata di test, ha lamentato dolori al braccio.

Lavoro dei Team

Yamaha Viñales al comando

In casa Yamaha sia Rossi che Viñales hanno continuato il lavoro sulla moto evoluzione facendo parò ancora delle comparative nella parte centrale della sessione. Verso l’ora di pranzo c’è stato un problema, non si sa di quale natura precisamente, sulla moto di Valentino Rossi che lo ha costretto a lavorare solo sulla moto standard. Solo nel tardo pomeriggio riesce a tornare in pista con la moto evoluzione dopo 3 ore di lavoro su quella moto. Per Rossi non sono state fatte prove di time attack. Viñales nella parte conclusiva dei test fa un doppio time attack prendendosi la migliore prestazione in 1’29”849. Durante la pausa pranzo ha detto di essere molto contento del nuovo telaio e del nuovo motore anche se ancora manca un po’ di potenza. Questo è solo una evoluzione del motore, non è ancora quello definitivo. Viñales al comando

Nel team Petronas Morbidelli ha provato il forcellone in carbonio, lo stesso che ha provato ieri Quartararo che nella giornata di oggi ha avuto due moto standard. Nei test di Jerez di settimana prossima, anche il team Petronas dovrebbe provare il nuovo motore Yamaha come i due ufficiali. Per loro i test sono finiti con un’ora di anticipo.


Nuovo airbox Yamaha Foto: gponemore
Differenze airbox Yamaha Foto: gponemore
Moto evoluzione Foto: motogp.commore
Problema di Rossi Foto: gponemore
Telai Yamaha Foto: Twitetrmore
Moto evoluzione Foto: Sky Sport MotoGPmore
Moto evoluzione Foto: Sky Sport MotoGPmore

Honda

Per Marc Marquez ci sono state varie prove comparative tra la moto evoluzione e la moto standard. Sulla moto di Marc Marquez è spuntato un nuovo codone ed una nuova carena ed ha fatto anche prove tra il nuovo e il vecchio telaio. Nel nuovo codone ha una nuova forma con maggiori sfinestrature di raffreddamento. Nel nuovo telaio è stata modificata la rigidezza, si nota (vedi foto sotto) che il quello nuovo non è presente un traversino di collegamento nella parte centrale. La nuova carena ha le ali più massicce rispetto alla versione precedente seguendo la filosofia Suzuki. Per Alex Marquez continuano i miglioramenti riuscendo ad essere a poco più di due secondi dal leader della classifica.

Alex Marquez Foto: Mat Oxleymore
Alex Marque Foto: Repsol Honda Teammore
Fratelli Marquez Foto: Box Repsolmore
Honda nuova carena Foto:_ motogpmore
Telaio Honda 2019 Foto gponemore
Honda Telaio 2020 Foto: gponemore
Differenza tra codone 2019 e 2020 Foto: gponemore

Ducati

Danilo Petrucci assente nella giornata di oggi, il dolore alla spalla non gli ha permesso di scendere in pista. Il lavoro che doveva svolgere oggi Petrucci è passato nelle mani di Miller. Entrambi i piloti Ducati avevano a disposizione una moto standard ed una evoluzione. Tutti i piloti sono soddisfatti delle prime novità ed hanno lavorato molto sulle gomme portandole fino alla distanza della gara per verificarne il consumo e il tempo sul giro.

KTM, Suzuki, Aprilia

In KTM Pol Espargaro è molto soddisfatto della nuova moto, dice di trovarsi molto meglio. Hanno un nuovo telaio che è un ibrido tra un telaio tradizionale ed un telaio a traliccio. In pista KTM ha portato 3 pezzi di questo telaio: una l’ha usata Pedrosa, mentre le altre due erano montate sulla moto di Pol Espargaro.

In Suzuki è stato provato anche oggi il nuovo motore dove i piloti sono stati abbastanza soddisfatti e si sono concentrati anche su vari settaggi di elettronica. Queste buone sensazioni che hanno avuto in questi due giorni devono essere confermati settimana prossima a Jerez per poter dire con certezza che sono sulla buona strada.

In Aprilia la nuova moto la vedremo solo a Sepang nei primi test invernali, ma il lavoro fatto in questi test sono compatibili con la nuova moto. Nella mattina il motore di Andrea Iannone è andato in fumo mentre era in pieno rettilineo. Questo ha causato la prima ed unica bandiera rossa della giornata. Il pilota italiano ha detto che il problema è dovuto ad un cambio più corto che ha portato il motore a giri più alti e loro non erano abituati a questo. Solitamente loro avevano un cambio più lungo e non hanno mai avuto problemi al motore, ma i test servono anche a questo.

Andrea Iannone Foto: motogp.com

Classifica seconda giornata di test

Foto: Gruppo Facebook VALENTINIANIDOC46

Seguici anche su Instagram e Twitter

MotoGP | Test Valencia – Quartararo il più veloce nella prima giornata di test


Ragazza appassionata del motor sport da sempre, in particolare di Moto Gp, Moto 2, Moto 3 e F1. Sono uno degli amministratori del gruppo Facebook VALENTINIANIDOC46.
Disqus Comments Loading...

Questo sito si serve dei cookie di per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico.