Pubblicato il 19 Novembre, 2019 alle 21:57

MotoGP | Test Valencia – Quartararo il più veloce nella prima giornata di test

Fabio Quartararo è il veloce anche nella prima giornata di test a Valencia. Debutto in MotoGP per Brad Binder e Alex Marquez. Quartararo il più veloce

Foto: Twitter Fabio Quartararo

Prima giornata di test per i piloti della MotoGP sul circuito spagnolo di Valencia. Quartararo il più veloce

Per KTM ci sono due novità in pista: Dani Pedrosa, loro pilota collaudatore, è sceso in pista con il team Tech3 al posto dell’infortunato Oliveira; l’altra è il rookie Brad Binder che fa il proprio debutto in MotoGP con il team ufficiale.

Alex Marquez, fresco di promozione in MotoGP al fianco del fratello, farà questi due giorni di test con il team LCR di Cecchinello al posto di Nakagami, per poi approdare nel team ufficiale nei test della prossima settimana ad Jerez. Bradl, collaudatore di Honda, è al fianco sia oggi che domani di Marc Marquez per il test con il nuovo prototipo.

Gomme per i test Quartararo il più veloce

La Michelin per questi test ha messo ha disposizione le stesse gomme del week end appena passato più qualche novità. All’anteriore hanno 5 gomme soft, 6 medie e 5 hard. Al posteriore 5 gomme soft, 5 gomme medie di cui 3 di nuova costruzione provata nel test di un mese fa in Australia e 5 gomme hard. I piloti hanno ha disposizione anche 2 gomme anteriori di nuova costruzione, già provate nei test a Misano questa estate, in vista del 2021 con l’obiettivo di migliorare l’entrata in curva.


Il lavoro dei Team

Yamaha Quartararo veloce nella prima giornata di test

Nel box Yamaha ufficiale, entrambi i piloti hanno ha propria disposizione due moto: una è quella standard con la quale hanno fatto l’ultimo week end, mentre l’altra è una moto evoluzione. La moto evoluzione ha il nuovo motore (probabilmente non sarà quello definitivo), un nuovo telaio ed un nuovo airbox sul cupolino che è più alto e stretto rispetto alla versione precedente. La prima uscita dei due piloti è con la moto standard per poi passare ad utilizzare la moto evoluzione. Maverick Viñales a metà turno fa dei giri molto veloci con la moto evoluzione per poi riprendere la moto standard e fare una prova comparativa. Valentino Rossi da quando ha iniziato a girare con la moto evoluzione ha continuato il lavoro con quello per tutta la giornata, solo a fine giornata fa un run di comparazione con la moto standard. Il lavoro principale in Yamaha è quello di lavorare sul motore per poi deliberare quello giusto e su vari settaggi di elettronica. Nel team Petronas, invece i piloti lavorano con la moto usata nella stagione 2019 e avranno la moto nuova solamente nei prossimi test invernali quando sarà pronta la nuova moto.

Nel box Yamaha c’è ottimismo per la nuova moto, per il nuovo motore e per la velocità di punta. A circa 1 ora e mezzo dalla fine Quartararo ha messo gomme nuove per il time attack. Dopo che poi si è fermato ai box e ripartito ha fatto una caduta alla curva 10 causando la terza bandiera rossa della giornata. Anche Viñales e Rossi provano un time attack prima della fine della sessione. Rossi nel suo primo giro veloce migliora di poco il proprio tempo, nel secondo giro veloce mentre stava migliorando sensibilmente il tempo ha commesso un errore nell’ultimo settore che non gli ha permesso di migliorarsi. Dopo il time attack non proprio riuscito Rossi continua il suo lavoro in pista sulle gomme. Valentino Rossi è l’ultimo pilota a rientrare ai box quando mancano 10 minuti alla fine della sessione.

Honda

Per queste due giornate di test, al fianco di Marc Marquez c’è Bradl che proverà il nuovo prototipo della moto 2020. Marc Marquez è sceso in pista per la prima uscita con la moto standard per poi passare immediatamente a quella nuova. Per la nuova moto ha a sua disposizione 2 carene diverse.  Poco prima della pausa pranzo Marc Marquez è entrato in pista con gomme nuove ma non è riuscito a finire il proprio giro perché è caduto alla curva 13. Con la caduta ha demolito la moto ed ha causato la seconda bandiera della giornata. Al suo rientro in pista ha solo la moto standard, probabilmente la moto prototipo sarà nuovamente a sua disposizione nella giornata di domani. Anche per Crutchlow c’è una moto evoluzione, mentre per Alex Marquez ci sono a disposizione 2 moto versione 2019. Alex Marquez nella mattinata, solo dopo 7 giri cade alla curva 10 riprendendo i test solo dopo varie ore.

Ducati

Come succede in Yamaha, anche in Ducati i due piloti hanno a disposizione 2 moto: una moto standard ed una moto evoluzione. La moto evoluzione ha il nuovo motore e delle novità di ciclistica. Durante il corso della giornata faranno anche vari lavori di elettronica. Jack Miller ha una moto anche lui evoluzione, ma rimane con il telaio standard, quello lo hanno solo i due ufficiali. Assente Francesco Bagnaia per questi test, dopo la caduta in FP3 di sabato scorso è stato dichiarato unfit. A fine di questa settimana dovrà fare altri controlli per avere l’ok dai medici per partecipare ai test di Jerez in programma la prossima settimana. In pista con Ducati anche il loro pilota collaudatore Michele Pirro, il quale non ha finito la gara perché si è sentito male e anche oggi le sue condizioni non sono al 100%. Danilo Petrucci termina i test con largo anticipo per il dolore alla spalla causato dalla caduta in gara di domenica, per la giornata di domani non è detto che il pilota sia in pista, dipenderà da quanto dolore avrà. Nella parte finale della sessione Dovizioso monta gomme nuove per provare a fare il time attack.

KTM, Suzuki, Aprilia

In KTM Pol Espargaro ha a sua disposizione la moto nuova, mentre per gli altri piloti, dato che sono 2 rookie, hanno delle moto standard. Lecuona nel corso della prima parte del test cade alla curva 9, ma riporta lui stesso la moto ai box per poi continuare il proprio test.

In casa Suzuki l’unica novità che hanno è un nuovo motore. Concentreranno il loro lavoro su quello e sull’elettronica. A fine turno gomme nuove per Mir per effettuare la prova di time attack.

In Aprilia non c’è niente di nuovo per questi test, la nuova moto 2020 la avranno nei primi test invernali a Sepang. Per loro ci sono vari lavori di elettronica sulla moto con la quale hanno concluso la stagione. Smith causa la prima bandiera rossa di giornata cadendo alla curva 9.

Classifica prima giornata di test

Foto: Gruppo Facebook VALENTINIANIDOC46

Appuntamento con la seconda giornata di test a partire dalle ore 10:00 in diretta su Sky Sport MotoGP.

Seguici anche su Instagram e Twitter

MotoGP | Alex Marquez firma con la Honda, sarà il nuovo compagno di Marc


Ragazza appassionata del motor sport da sempre, in particolare di Moto Gp, Moto 2, Moto 3 e F1. Sono uno degli amministratori del gruppo Facebook VALENTINIANIDOC46.
Disqus Comments Loading...

Questo sito si serve dei cookie di per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico.