MotoGP | Test Valencia – Secondo e ultimo giorno di test, Maverick Vinales davanti a tutti

Anche la seconda giornata di test a Valencia si conclude con Maverick Viñales davanti a tutti. Molto bene anche Franco Morbidelli, Francesco Bagnaia e Joan Mir. test valencia motogp

Foto Maverick Viñales

Prime impressioni dei piloti al termine della prima giornata di test

Rossi: “Con il nuovo motore la moto si riesce a guidare meglio. Si sono visti anche i primi miglioramenti sul consumo delle gomme. Domani ne proveremo un altro”.

Viñales: “Sono molto contento del nuovo motore. Ho sentito subito una differenza. Domani ne proviamo un altro per capire se va bene oppure no”.

Marquez: “Lorenzo? Il primo giorno in Honda è difficile per tutti. La nuova moto è già al livello della precedente, le sensazioni sono migliori”.

Zarco: “Il punto debole della KTM è la velocità in curva”.

Morbidelli: “Sono contento del mio primo approccio sulla Yamaha, ho fatto poche regolazioni durante la giornata. La Yamaha è proprio come me l’aveva descritta Vale, è dolce e intuitiva”.

Bagnaia: “La prima cosa che ho pensato è che è impressionante la MotoGP. È una figata provare la vera potenza. La frenata è la cosa più difficile”.

Quartararo: “Al primo giro ho frenato a metà rettilineo! Mi devo ancora abituare alla frenata, ancora non freno dove dovrei”.

Iannone: “Aprilia mi ha accolto da campione, mi considerano un pilota importante e questa è una buona base su cui lavorare. Sono contento del primo approccio, ho percepito una moto agile”.

Mir: “E’ facile dire dove devo migliorare, ovunque! Questa moto ha una velocità impressionante, ma l’elettronica la rende gestibile. Non è difficile, ma è una MotoGP”.

Espargaro: “Il nuovo motore è più facile e potente. Avverto maggiore fiducia con l’anteriore e anche in trazione. Iannone sarà di grande aiuto per Aprilia”.

Dovizioso: “Abbiamo lavorato con la moto base per cercare un assetto base su cui lavorare. Io e Danilo faremo 2 lavori completamente diversi”.

Petrucci: “Il primo giorno in rosso è stato emozionante, ma devo rimanere concentrato. Per me è stato come il primo giorno alla scuola dei grandi. Tante persone nel box mi aiutano a capire dove migliorare”.

Ore 10:00 bandiera verde, inizia la seconda e ultima giornata di test a Valencia

Dopo la pioggia caduta ieri, la pista è ancora umida. C’è qualche nuvola in cielo, ma le previsioni sembrerebbero buone.

I piloti entreranno in pista da mezzogiorno in poi.

Verso mezzogiorno e dieci, i primi piloti ad entrare in pista sono Zarco, Iannone e Miller. Iannone dopo pochi passaggi riesce subito a migliorare il proprio miglior tempo fatto ieri. Nel box Aprilia, i due piloti ufficiali lavorano con dei forcelloni in acciaio in modo da paragonare poi il lavoro, mentre il loro pilota tester, Bradley Smith, lavorerà con un forcellone in carbonio.

Jorge Lorenzo nel proprio box ha a disposizione 2 moto, una 2018 e una 2019 come il suo compagno di squadra. Marcquez appena sceso in pista, al terzo passaggio ha fatto segnare il miglior tempo in 1’31”019 usando la moto in versione 2019. Ad un ora e mezzo dalla fine, Lorenzo esce con la moto versione 2019.

Davide Tardozzi, box Ducati

“Dovizioso e Petrucci sono in pista con una versione diversa di telaio. Ieri si sono concentrati sulla messa a punto. Il primo responso è stato positivo. Oggi cercheremo di approfondire le varie differenze”.

Petrucci ha due diverse versioni di telaio per cercare di ridurre la tendenza a scaldare troppo la gomma posteriore. Sono presenti anche rinforzi in carbonio.

Dovizioso a poco più di 1 ora alla fine, fa un solo giro di time attack.


Maio Meregalli, box Yamaha

“Stiamo continuando il lavoro di ieri. Il primo motore evoluzione provato ieri, è stato promosso da tutti e due i piloti, adesso sono in pista con quello. Più tardi proveranno un aggiornamento con un altro motore. Il motore 2018 è definitivamente messo da parte”.

Lin Jarvis

“Non dobbiamo essere conservativi, bisogna rischiare e non ripetere gli errori dello scorso anno”.

Valentino Rossi e Maveirck Viñales continuano il proprio lavoro con gomme usate e migliorano anche i propri tempi rimanendo molto costanti. Viñales con il motore con specifica 2 ha fatto solo 1 giro perché adesso è in pista a trovare una gomma nuova al posteriore per la Michelin, che compromette in parte il suo lavoro con quella specifica di motore. Monerà poi una gomma nuova morbida. Rossi invece ha continuato il lavoro con la specifica 1 del motore e a breve lavorerà con la specifica 2. Quando Rossi torna in pista con la seconda specifica, monta gomme usate. Franco Morbidelli sembra essersi adattato molto bene alla Yamaha. Viñales ha deciso di concludere questi test facendo un time attack con la moto che ha la specifica 1 del motore. Valentino Rossi negli ultimi 15 minuti di test entra in pista con gomme nuove per un time attack con la seconda specifica del motore. Rossi non migliora il tempo, le condizioni della pista non lo permettevano.

Ci sono state varie cadute, Iannone in curva 6 e poi più tardi in curva 8, Pirro in curva 2, Zarco in curva 1 e a fine turno in curva 4, Folger in curva 10 demolendo la sua Yamaha M1, caduta di Syahrin in curva 10 e caduta di Smith in curva 1.

Tra i rookie molto bene sia Mir sia e Bagnaia.

Davide Brivio, box Suzuki

“Mir è uscito con la gomma nuova, sta continuando nella messa a punto della ciclistica. Si sta trovando bene anche sulla guida. Sta usando delle moto standard”.

Foto della giornata

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Classifica dei tempi

Foto gruppo Facebook VALENTINIANIDOC46

La famiglia di Schumacher ha pubblicato un’intervista inedita di Michael

 

test valencia motogp test valencia motogp test valencia motogp test valencia motogp

MotoGP | Test Valencia – Secondo e ultimo giorno di test, Maverick Vinales davanti a tutti
Lascia un voto
mm

Silvia Maestrelli

Ragazza appassionata del motor sport da sempre, in particolare di Moto Gp, Moto 2, Moto 3 e F1. Sono uno degli amministratori del gruppo Facebook VALENTINIANIDOC46.