MotoGP | Tre giorni di test in più per i rookies

A Sepang i rookies di questa stagione avranno tre giorni di test in più rispetto ai loro avversari. test rookies

test rookies
Foto: Instagram Alex Marquez

Grazie al nuovo regolamento, da quest’anno i rookies potranno scendere in pista anche nelle giornate di shakedown insieme ai piloti collaudatori. test rookies

I tre rookies per la stagione 2020 sono: Iker Lecuona (KTM Tech3), Brad Binder (KTM) e Alex Marquez (Honda Repsol).

I tre giorni di shakedown sono dal 2 al 4 Febbraio a Sepang, il 7 poi inizieranno i test ufficiali per tutti.

Non sono i piloti collaudatori e i rookies saranno in pista. Con loro potranno esserci anche i piloti delle squadre che godono del regime di concessione. Le uniche due squadre a godere di questo vantaggio sono Aprilia e KTM.

Dato che il numero di Gran Premi aumenta, i giorni di test diminuiscono. Già a partire da questa stagione le giornate di test ufficiali sono passate da 9 a 6 ed è soprattutto difficile per chi è al primo anno della categoria. Quindi la Grand Prix Commission ha dato la possibilità ai debuttanti di poter usufruire di questi 3 giorni in più.

Oltre a Brad Binder, per questi 3 giorni, al suo fianco ci sarà anche il suo compagno di squadra Pol Espargaro perché KTM ha il “vantaggio” delle concessioni. Al momento la presenza di Iker Lecuona non è ancora confermata. Il pilota spagnolo negli ultimi giorni si è sottoposto ad un intervento chirurgico. Si è dovuto operare al braccio sinistro per risolvere una sindrome compartimentale cronica da sforzo. È confermata però la sua partecipazione ai test ufficiali che prenderanno il via il 7 Febbraio sempre a Sepang. test rookies

Per il team Aprilia, nei tre giorni di shakedown, è confermata la presenza di Aleix Espargaro. Per Aprilia sarà la prima volta che scenderà in pista la nuova moto. Dopo la vicenda di Andrea Iannone, Aprilia non ha ancora annunciato che sarà il sostituto fino a quando non ci saranno ulteriori chiarimenti sulla vicenda.

Gli altri piloti collaudatori che scenderanno in pista sono:

  • Stefan Bradl per Honda;
  • Michele Pirro per Ducati;
  • Sylvain Guintoli per Suzuki;
  • Bradley Smith per Aprilia;
  • Dani Predrosa e Mika Kallio per KTM;
  • Katsuyuki Nakasuga per Yamaha.

Seguici anche su Instagram e Twitter. Se non vuoi perderti nessuna notizia sul mondo delle due ruote, unisciti al nostro canale Telegram.

Phillip Island è salva dagli incendi: SBK e MotoGP non sono a rischio

mm

Silvia Maestrelli

Ragazza appassionata del motor sport da sempre, in particolare di Moto Gp, Moto 2, Moto 3 e F1. Sono uno degli amministratori del gruppo Facebook VALENTINIANIDOC46.