MotoGP | UFFICIALE! Marquéz costretto alla quarta operazione al braccio

Nel corso di una conferenza stampa straordinaria Alberto Puig ha comunicato che Marc marquéz salterà una parte della stagione per una nuova e quarta operazione al braccio. I problemi per l’otto volte Campione del Mondo sono iniziati con la frattura dell’omero avvenuta nel GP di Spagna 2020.

Marquéz operazione
Credit: Twitter

Marc Marquéz si ferma di nuovo per la quarta operazione al braccio destro. Il pilota spagnolo, che ha dimostrato ancora diversi limiti nella guida della moto, si opererà nei prossimi giorni negli Stati Uniti per risolvere definitivamente i problemi al braccio infortunato a luglio 2020. L’annuncio è arrivato in una conferenza stampa ufficiale al termine delle Qualifiche di Moto2. Alberto Puig, menager di Honda HRC ha comunicato così la notizia:

“Come ricordate tutti, 18 mesi fa Marc ha avuto l’ultima operazione chirurgica all’omero destro. A partire da allora ha iniziato un lungo percorso di riabilitazione e di lavoro intenso con l’equipe medica di Madrid. I medici hanno lavorato costantemente con lui e abbiamo fatto progressi importanti. Purtroppo, la sua situazione in moto non è quella che sarebbe necessaria per gareggiare come lui vorrebbe. Dopo aver analizzato la situazione con i medici e l’intero gruppo; e dopo aver avuto diverse consulenze da diversi dottori per avere un quadro il più eterogeneo possibile, ieri abbiamo avuto la notizia di una nuova operazione può essere effettuata in questo momento. Adesso le ossa sono pronte a subire un nuovo intervento, mentre prima il tessuto osseo era troppo soffio. Ora il tessuto si è solidificato e si può procedere.”

“La decisione è stata presa ieri e per questo Marc si fermerà dopo questo GP e andrà negli USA, dove si sottoporrà a un’operazione chirurgica. Questo lungo periodo è stato difficile e doloroso, e per questo noi lo ringraziamo. L’operazione prevede l’estrazione del materiale dell’osteosintesi e la steotomia dell’omero. Questo migliorerà l’agilità nei movimenti e la rigidezza dell’osso.”

Cosa si intende per osteosintesi?

A questa domanda degna del miglior Luciano Onder su Rai2 si può rispondere, profanamente, dicendo che per osteosintesi si intende tutto il materiale inserito per la calcificazione e la guarigione di un osso fratturato. Si inserisce soprattutto nelle ossa di braccia e gambe. Marc, in questo caso, si sottoporrà all’estrazione di tutto il materiale inserito nelle operazioni precedenti. In questo modo, come detto da Puig,  Marquéz tornerà ad avere l’agilità nei movimenti che, in queste gare, non abbiamo visto nel pilota spagnolo.

Le parole di Marquéz riguardo all’operazione

In questi mesi non ho potuto dare quello che avrei voluto. In questo modo ho messo in difficoltà il team che non ha ricevuto i risultati auspicati e ho messo in difficoltà anche me stesso: per sopperire alle mancanze del braccio destro, ho sollecitato troppo quello sinistro, rischiando di procurarmi un nuovo infortunio. L’idea di una nuova operazione è arrivata già lo scorso ottobre, quando ho avuto il primo infortunio all’occhio e ci siamo chiesti se era una buona ide aintervenire. Purtroppo, l’osso non era ancora guarito e ho deciso di proseguire allenandomi e dando il meglio di me. In questi quattro mesi non ho visto miglioramenti e dopo Jeréz abbiamo riconsiderato l’idea della nuova operazione. Io non avrei voluto riaprire il braccio, ma è l’unica soluzione percorribile. Il problema ormai è chiaro e risiede nella rotazione del braccio. La mia guida non è quella di un tempo e, anche nelle curve a sinistra, ho faticato. I dottori hanno valutato che questa operazione andasse fatta a maggio negli Stati Uniti. So che tornerò presto anche se non so quanto ci vorrà per guarire.

“L’infezione è andata via, ma i dottori temono ciò. Per questo la tecnica dell’intervento non sarà la stessa e il punto di operazione sarà diverso”.

Seguici su Telegram

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico