MotoGP | Valentino Rossi critico: “Non capisco come abbiano permesso il ritorno di Marquez a Jerez”

Valentino Rossi parla di Marc Marquez: dall’errore di tornare in pista a Jerez (“mi spiace per lui, ma tornerà forte come prima”), sino al mancato perdono per il 2015.

valentino rossi infortunio marc marquez dorna dottor costa jerez
Gettyimages

Rossi correrà quest’anno la sua 20ª stagione in MotoGP, con le idee chiare sul prosieguo della propria carriera. I suoi fan sono in attesa di sapere quando verrà presentata la nuova Yamaha Petronas. In attesa dei primi test stagionali, Valentino Rossi ha parlato di Marquez, ammettendo di non capire perché la Dorna gli abbia permesso di ritornare a Jerez, pochi giorni dopo l’intervento chirurgico al braccio rotto. Ciò, come risaputo, ha aggravato il suo infortunio, e lo ha portato a richiedere altre due operazioni nel corso dell’anno.

Le parole di Valentino Rossi sull’infortunio di Marquez

In un’intervista al Corriere della Sera, Rossi ha sostenuto che la Dorna abbia infranto le proprie regole. Regole implementate per evitare i ritorni frettolosi dopo quello di Jorge Lorenzo ad Assen, nel 2013, 48 ore dopo l’intervento chirurgico alla clavicola.

L’errore credo sia stato il voler tornare a correre troppo presto dopo l’operazione. E non ho capito come abbiano permesso che accadesse. Il dottor Costa è stato pioniere, un luminare. Ha rivoluzionato cure e modi di recupero, riducendo i tempi dell’immobilità, e ha indicato una via preziosissima. Poi, dopo quel rientro lampo di Lorenzo ad Assen nel 2013, per evitare rischi in eccesso, la Dorna ha fissato dei paletti. Con Marquez sono saltati tutti, di colpo, chissà come mai.”

“Mi dispiace moltissimo che non possa correre. Se guarirà, cosa che al momento non sa nessuno, nemmeno lui, tornerà forte come prima. Ma non è stato Marquez l’avversario più forte che ho incontrato.”

Un pensiero al 2015

“Impossibile perdonarlo dopo il finale di stagione 2015. Quello che mi ha fatto non è perdonabile. Quando ripenso a quei giorni ho le stesse sensazioni di allora. E sono passati sei anni. Mi pare difficile che possano cambiare.”

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

MotoGP | Presentazione Esponsorama 2021: ecco le Ducati di Bastianini e Marini

Simone Frigerio

Vivo per scrivere, mi nutro di MotoGP e Formula 1