MotoGP | Yamaha esclude Viñales dal GP d’Austria

Situazione rocambolesca in casa Yamaha con la casa dei tre diapason che he scelto di non far correre Viñales nel week-end del GP d’Austria. Alla base della decisione alcuni malfunzionamenti sulla moto dello spagnolo causati dal pilota stesso che, secondo il Team giapponese, metterebbero a repentaglio la sicurezza in pista. MotoGP Yamaha Viñales Austria

MotoGP Yamaha Viñales Austria
Il comunicato ufficiale della Yamaha.

Continuano le frizioni tra la Yamaha e Maverick Viñales. Con un comunicato ufficiale rilasciato in mattinata (giovedì 12 agosto, ndr) la casa giapponese ha annunciato la non partecipazione dello spagnolo al GP d’Austria, in programma questo fine settimana. MotoGP Yamaha Viñales Austria

Alla base di questa drastica decisione ci sarebbero delle anomalie al motore riscontrate sulla moto numero #12 del pilota spagnolo. Anomalie che, secondo una prima ipotesi formulata dai tecnici giapponesi, sarebbero nate proprio a causa di alcuni comportamenti attuati da Viñales nel corso del GP di Stiria. Tra questi, il fatto di essersi ritirato un giro prima della fine della gara per poi mettersi davanti al box e aprire il gas volontariamente.

Una decisione questa che irrigidisce i rapporti già tesi nel binomio Viñales-Yamaha. Dopo la separazione annunciata dopo il GP d’Olanda e la rescissione del contratto di forniture tra la casa giapponese e il Team del pilota spagnolo in Supersport 300, un’altra doccia fredda si abbatte sul rapporto tra le due parti.

IL COMUNICATO DELLA YAMAHA

“Il Team Monster Energy Yamaha MotoGP annuncia con rammarico la non partecipazione di Maverick Viñales al GP d’Austria di questo fine settimana.

L’assenza segue la sospensione del pilota da parte della Yamaha a causa del funzionamento irregolare della moto durante la gara del GP della Stiria dello scorso fine settimana. La decisione di Yamaha segue ad un’analisi approfondita della telemetria e dei dati negli ultimi giorni.

La conclusione di Yamaha è che le azioni del pilota potrebbero aver potenzialmente causato danni significativi al motore della sua moto YZR-M1. Tali danni potrebbero causare seri rischi al pilota stesso e potrebbero mettere in pericolo tutti gli altri piloti nella gara della MotoGP.

Il pilota non verrà sostituito al GP d’Austria. Le decisioni in merito alle gare future verranno prese dopo un’analisi più dettagliata della situazione e ulteriori discussioni tra Yamaha e il pilota.”

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

MotoGP | GP Austria – Anteprima e orari TV del weekend al Red Bull Ring

Riccardo Orsini

Marchigiano classe '99, sono cresciuto tra una pista di kart e una di motocross. Il motorsport è sempre stato parte integrante della mia vita e spero di condividere la mia passione ai lettori.