A TCFormula 1

F1 | Analisi Ferrari Test Bahrain Day 1: SF-24 solida nel passo gara

Analisi Day 1 Ferrari nei test pre-stagionali in Bahrain: SF-24 costante nel passo gara con Leclerc e Sainz.

Ferrari ha approcciato al 2024 con una vettura decisamente rivoluzionata rispetto alla passata stagione. La mattina del Bahrain, teatro del Day 1 dei Test, evidenzia chiaramente i profondi cambiamenti della SF-24. L’obbiettivo principale della Rossa, come confermato alla presentazione, era quello di migliorare guidabilità e passo gara rispetto al 2023.

Ferrari SF-24 Bahrain passo gara
Scopri la nostra analisi del Day 1 dei test pre stagionali in Bahrain con la Ferrari SF-24: passo gara positivo.

La mattinata di Leclerc: passo costante con la SF-24

Leclerc ha compiuto i primi km dei test con dei rastrelli aerodinamici atti a validare i dati studiati in galleria e con le simulazioni numeriche. La strumentazione è stata posizionata sia alle spalle degli pneumatici anteriori che sulle branchie del cofano motore.

Il monegasco si è poi dedicato ad alcuni giri veloci, salvo rientrare presto ai box per alcuni cambiamenti di set-up. Nello specifico, i meccanici hanno effettuato alcune regolazioni sulle sospensioni anteriori. Una volta rientrato in pista il 16 è sembrato subito a suo agio, segnando il suo miglior tempo di giornata in 1.33.247, a sette decimi dal crono di Verstappen, leader della mattinata.


Leggi anche: F1 | Binotto: niente ritorno in F1 per l’ex TP Ferrari, andrà in Texa


La Ferrari ha poi effettuato una simulazione di passo gara, grande punto debole della Rossa 2023. I riscontri emersi con la SF-24 sono però sembrati subito positivi. A stupire non sono tanto i tempi sul giro, con la vettura che ha girato con alto carico di carburante, ma la costanza nel passo.

Il monegasco, effettua diverse tornate con gomma C3 mantenendosi su una media di circa 1.39.500. Proprio in fase di simulazione è emerso un comportamento della vettura decisamente migliore rispetto allo scorso anno, con Leclerc in grado di far ruotare la vettura in curva in modo più efficace.

Sainz prova ad avvicinare Verstappen: buona Ferrari nei test in Bahrain

Ferrari Test bahrain Passo Gara
Passo gara positivo per la Ferrari nei test in Bahrain,

Il pomeriggio di Carlos Sainz ricalca il lavoro svolto dal compagno di squadra in mattinata. Anche sulla Rossa dello spagnolo vengono posizionati dei rastrelli dall’architettura particolarmente elaborata alle spalle degli pneumatici posteriori.

Una volta terminata la prima fase di correlazione dei dati aerodinamici, lo spagnolo ha poi intrapreso un lavoro dove venivano alternati long-run a simulazioni di qualifica.

La Rossa numero 55 è stata sottoposta a diverse regolazioni a box coperto nel corso del pomeriggio. Verosimile, dunque, che l’assetto inizialmente deliberato non fosse ottimale, complici alcuni sovrasterzi per lo spagnolo.

Nelle simulazione di passo gara Sainz ha mostrato una buona costanza dei tempi, abbinata ad una guidabilità migliorata della SF-24.

Il giudizio sulla prima giornata di test Ferrari:

La Ferrari 2024, al netto di tutti i condizionali dovuti alle sole otto ore di prova svolte a Sakhir, è sembrata una vettura solida. La SF-24 sembra riuscire ad assecondare meglio il pilota, denotando una maggiore reattività dell’avantreno rispetto allo scorso anno. 

Pare, dunque, che il lavoro svolto nel complesso a Maranello stia dando i suoi frutti, specie lato degrado gomme. L’usura degli pneumatici, infatti, è stata contenuta rispetto alle difficoltà del 2023, permettendo a Leclerc e Sainz di svolgere Long Run con tempi costanti.

Meno positivi i riscontri sul passo di qualifica, che però Ferrari non ha mai simulato a vettura scarica di benzina. Il miglior tempo è di Sainz, con lo spagnolo a +1.240s da un sinora inarrivabile Verstappen. 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter