A TCFormula 1

F1 | Anarchia totale in Formula 1: anche Ben Sulayem finisce sotto inchiesta

Dopo l’inchiesta a Horner, anche il presidente della FIA Mohammed Ben Sulayem finisce sotto inchiesta per probabile tentativo di interferenza in una gara e crea scompiglio nel mondo della Formula 1

La Formula 1 è nel caos: dopo Horner, arriva un’inchiesta anche per Mohammed Ben Sulayem, presidente della FIA. Secondo quando riportato dalla BBC, il presidente sarebbe finito sotto investigazione per aver tentato di interferire sul risultato finale di una gara.

Un informatore ha raccontato alla FIA che Ben Sulayem sarebbe intervenuto personalmente per annullare una penalità inflitta a Fernando Alonso. La situazione si sarebbe presentata durante il Gran Premio dell’Arabia Saudita 2023” esordisce così l’articolo esclusivo del quotidiano BBC.

ben sulayem formula 1

L’accusa avanzata dall’informatore è che Ben Sulayem ha chiamato lo sceicco Abdullah bin Hamas bin Isa Al Khalifa – vicepresidente della FIA per lo sport per la regione del Medio Oriente e del Nord Africa, che era in Arabia Saudita per la gara in veste ufficialee ha chiarito che secondo lui la penalità inflitta ad Alonso durante quella gara doveva essere revocata” continua ancora la BBC.


Leggi anche: F1 | Valsecchi sui problemi di Leclerc e Ferrari: “Bloccaggi strani, ma…”


In caso di conferma dell’interferenza, sicuramente lo sceicco non farebbe di certo una bella figura. Pare, comunque, che il fascicolo sia già stato redatto. L’inchiesta dovrebbe avere luogo nelle prossime settimane per chiarire al meglio la nuova scottante questione che potrebbe portare ad un nuovo terremoto in F1.

La BBC spiega ancora: “Alonso ha ricevuto una penalità iniziale di cinque secondi per aver posizionato la sua vettura parzialmente fuori dalla casella di partenza sulla griglia della gara. Questa penalità è stata poi scontata al primo pit-stop di Alonso. Tuttavia, al due volte campione è stata poi inflitta una nuova penalità di 10 secondi perché si è ritenuto che l’Aston Martin avesse lavorato sulla vettura mentre si stava scontando la penalità“.

L’interferenza di Ben Sulayem potrebbe dunque aver creato uno scompiglio che adesso necessita di essere risolto. Si attendono nuovi aggiornamenti sulla questione.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter