A TCFormula 1Interviste F1

F1 | Ferrari, Leclerc pronto per Miami ma aspetta gli aggiornamenti: “Abbiamo un punto debole”

Charles Leclerc ha parlato delle sensazioni per il GP di Miami confessando però di aspettare gli aggiornamenti sulla sua Ferrari.

Il pilota monegasco è sicuramente carico per la gara in Florida. Il tracciato di Miami infatti sembra potersi adattare bene alle caratteristiche della Ferrari di Leclerc e Sainz e quindi, sulla carta, c’è la possibilità di portare a casa un buon risultato.

charles leclerc adrian newey ferrari scuderia f1 formula1 gp miami 2024
Charles Leclerc @ F1inGenerale

Durante un’incontro nell’hospitality Ferrari, Leclerc ha parlato ai media presenti, tra cui F1inGenerale, del suo punto di vista sul GP di Miami e di come stia vivendo il weekend di gara.

Pensi che il caldo qui a Miami possa aiutarti in qualifica a mettere un po’ più di energia nelle gomme? Sembra sia l’aspetto in cui stai faticando un po’.

Sì, le temperature calde dovrebbero aiutare. Tuttavia Miami è una pista in cui normalmente è abbastanza difficile mettere energia sulle gomme per averle pronte per il primo giro. Una cosa quindi compenserà l’altra e non credo che risolverà completamente il nostro problema“.

“Ho però lavorato molto su questo aspetto ed anche a Shanghai ho fatto dei passi avanti. Ho continuato a lavorarci e non credo che qui dovrebbe essere un problema“.

Qui l’anno scorso hai avuto un incidente. Pensi che con la macchina attuale più calma ci sia meno rischio che accada qualcosa del genere? Oppure con questo tipo di pista, con questo caldo e con quello che bisogna fare con le gomme, ci sarà sempre una possibilità? 

“L’anno scorso eravamo in una situazione molto diversa, perché la prevedibilità della vettura era davvero un incubo. Quest’anno è molto meglio. È una macchina molto più prevedibile, soprattutto nei cambi di direzione. Penso che siamo in una posizione migliore rispetto all’anno scorso“.

Ciò che cambierà le carte in tavola saranno gli aggiornamenti che, si spera, arriveranno il prima possibile e che ci indicheranno in quale direzione e quali obiettivi possiamo avere per questo’anno”.

Avete scoperto cos’è successo in Cina e perché la McLaren era più forte lì? Nessuno dei due team aveva aggiornamenti ed all’improvviso l’ordine era diverso. 

“Come ho detto, gli aggiornamenti saranno fondamentali per quest’anno. Tuttavia, credo che abbiamo un punto debole su questa vettura. Abbiamo faticato un po’ di più nelle curve a bassa velocità. Rispetto a loro, infatti, abbiamo perso molto tempo sul giro”.

“Penso che una parte di questo problema sarà migliorato con i futuri aggiornamenti ed un’altra parte dovrebbe essere migliorata dall’assetto e dal modo in cui gestiamo la macchina. Questo può essere risolto già da questo fine settimana”.


Leggi anche: F1 | Aggiornamenti per McLaren a Miami, Stella: “Novità importanti”


Il format Sprint è cambiato rispetto all’anno scorso. Per te è una buona cosa poter avere il parco chiuso dopo la Sprint? O preferivi il vecchio formato che prevedeva una sola prova libera e poi la fine del weekend?

Penso che sia migliore e che ora abbia più senso. Quindi penso che sia un miglioramento. Personalmente, mi piaceva l’eccitazione dell’anno scorso, con un solo turno di prove libere per l’intero fine settimana. C’erano anche molti punti da conquistare. Quindi è stato emozionante di per sé”.

“Aveva senso? Non credo. Penso che sia positivo avere ancora la gara sprint e poter mettere a punto la macchina. Almeno se si sbaglia, si ha ancora una seconda possibilità”.

Come state vivendo questo weekend a Miami? Vi abbiamo già visto con i giocatori dei Miami Dolphin, poi c’è la nuova livrea e tutto il nuovo merchandising. È uno dei weekend più speciali del calendario per te? 

“È uno dei fine settimana della stagione in cui c’è più spettacolo ed energia intorno alla pista, il che è davvero molto bello. Penso che tutti i circuiti abbiano le loro vibes e la loro storia. Qui c’è più energia, il modo americano, lo spettacolo. È davvero molto bello da vedere e mi piace perché lo sport rimane il fulcro del fine settimana“.

“Naturalmente ci sono un po’ più di cose in giro, quindi ci rende un po’ più impegnati, ma è tutto per il divertimento. Va bene così e non cambia il nostro obiettivo, che è ovviamente quello di vincere la domenica. È un bel posto dove stare. Amo Miami come città e sono felice di essere qui“.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter