A TCFormula 1

F1 | Ferrari, perché il problema ai freni non è emerso nei test?

Ferrari, il problema ai freni del Bahrain è una spiacevole sorpresa per Leclerc e Sainz: perché non è emerso nei test pre-stagionali?

Saldamente seconda forza nonostante gli inconvenienti, la Ferrari lascia il Bahrain con la preoccupazione indotta dall’inedito problema ai freni: perché non è emerso nei test?

f1 leclerc sainz ferrari problema freni bahrain vasseur perché test
Foto: @ScuderiaFerrari Twitter – Foto Copertina: F1inGenerale.com

A podio con Carlos Sainz e appena sotto con Charles Leclerc, la Ferrari si prepara al weekend di Jeddah con sensazioni dolceamare. Se da una parte il Cavallino può vantare un terzo e quarto posto su un tracciato a lui poco congeniale, d’altro canto i problemi ai freni occorsi ad entrambi i piloti destano qualche preoccupazione.


Leggi anche: F1 | Cos’è il “pulling”, il problema ai freni che ha falcidiato la gara di Leclerc in Bahrain


La prima parte di gara si è rivelata un autentico incubo per il monegasco. Charles – artefice di una serie di lunghi e bloccaggi – ha palesato da subito una minata fiducia nella propria SF-24. Con problemi meno apparenti ma egualmente seri, anche Sainz – nel post-gara – ha lamentato diverse difficoltà con l’impianto frenante.

A preoccupare è l’assoluta mancanza di avvisaglie da parte del problema ai freni. L’inconveniente è inedito, ora Ferrari e Brembo indagheranno e si adopereranno per mitigare il guaio ed evitare che si ripresenti.

Ferrari, perché il problema ai freni non è emerso nei test?

Il problema – come detto – è stato inedito ed è lecito porsi una domanda. Perché non è emerso nel corso dei test della settimana precedente alla gara? Carlos Sainz ha avuto la risposta pronta: “È una cosa che non si può scoprire nei test. Nei test non ci si mette mai a fare 10 giri consecutivi dietro a quattro macchine che ricevono tutta l’aria calda dalle quattro macchine davanti impedendo sempre ai freni di raffreddarsi.”

Surriscaldamento dei freni, pedale lungo e forti vibrazioni hanno compromesso un ritmo che in Ferrari si aspettavano migliore. Ora la prossima sfida si chiama Jeddah, per capire se la grana ai freni sarà stata solo un episodio in uno dei circuiti più impegnativi per i freni. Sakhir può vantare infatti un indice di difficoltà 4 in una scala da 1 a 5 per Brembo. È un circuito che sfoggia 4 frenate di categoria hard e 3 di categoria media. Inoltre richiede il 18% del giro da impiegare con il piede sul freno.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter