A TCFormula 1Interviste F1

F1 | Giro singolo in qualifica? I piloti ne hanno parlato

Dopo i problemi di traffico in qualifica avuti in Canada, ad alcuni piloti è stata chiesta la loro opinione sul ritorno ad una qualifica a giro singolo.

Il traffico in qualifica in Canada si è rivelato un elemento di discussione tra i piloti. Durante la press conference è uscita proprio una domanda su questo tema ed in particolare è stato chiesto ai piloti se ripristinare la qualifica a giro singolo in F1 possa essere una soluzione. Ecco le loro risposte.

I piloti durante la conferenza stampa del GP d’Austria – Foto: F1inGenerale

Il “promotore” di questa idea è stato Fernando Alonso durante la conferenza stampa. “Penso che tornare alla qualifica a singolo giro sia ideale per queste situazioni. Ci sarebbe solo una macchina in pista e dunque una copertura televisiva completa quindi anche per gli sponsor non sarebbe male. Potrebbe anche creare un po più di suspance in caso di meteo variabile. Potremmo vedere macchine e nomi diversi dal solito in pole position. Sarebbe la mia opzione preferita“.
Anche Sainz sembra essere d’accordo con Alonso: “Potrebbe essere qualcosa da sperimentare, magari nei weekend Sprint. Sinceramente sono un fan di questa idea perché mi piace la sensazione di avere tutta la pista per me e di avere la pressione di fare tutto bene in un solo giro. Forse sarebbe un po’ noioso per gli spettatori. Potrebbe essere anche utile avere i microsettori o una ghost car sul dashboard. Con la tecnologia di oggi tutto è possibile”.


Leggi anche: F1 | Hamilton: “Arriveranno nuovi aggiornamenti sulla Mercedes. Sarà eccitante”


Di una differente opinione è invece il campione del mondo Max Verstappen. “L’idea non è male ma bisogna considerare l’evoluzione della pista. Per questo motivo non penso sia ideale. In F1 c’è sempre traffico, solo che in alcune piste la situazione è più facilmente gestibile”. Anche Nico Hulkemberg è d’accordo con Verstappen: “Come dice Max, dipende da pista a pista. Alcuni team e piloti sono più bravi nel gestire questa situazione. Mi piace come sono le qualifiche adesso e non le cambierei. Estaban Ocon invece non condivide assolutamente il pensiero di Alonso: “Ci sarebbe troppa track evolution tra un giro e l’altro e dunque non saremmo tutti a parità di condizione. Per me non è la strada da intraprendere”.

Alonso, Sainz e Gasly durante la conferenza stampa – Foto: F1inGenerale

Anche in casa Mercedes hanno parlato di questo argomento. George Russell in particolare ha proposto un’idea interessante per aiutare i piloti: “Potrebbe essere bello avere il GPS sul nostro dash. In questo modo non dovremmo più dipendere dagli ingegneri per il traffico ma sarebbe tutto in mano a noi. Lewis Hamilton invece ha preferito astenersi dal commentare l’ipotesi del ritorno della F1 al giro singolo in qualifica. “Un solo giro per macchina? Non sono molto sicuro sia una buona opzione ma dovrei pensarci. Penso che cambierebbe anche la gestione della gomma e quindi dovremmo pensarci meglio. Forse Q1, Q2, Q3 è l’opzione migliore. Faremo un brain-storming”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter