A TCFormula 1

F1 | GP Bahrain – Sintesi gara: Verstappen e Red Bull dominano, podio Ferrari con Sainz

Il primo GP della stagione di F1 in Bahrain vede il trionfo di Max Verstappen su Red Bull davanti a Perez e Sainz, ecco i risultati e la sintesi della gara.

L’esito del primo Gran Premio della stagione di Formula 1 è di quelli che ci aspettavamo: Max Verstappen domina sul circuito di Manama con la sua RB20 davanti a Sergio Perez e Carlos Sainz, il quale porta la Ferrari sul podio. Quarto Leclerc con una gara condizionata da alcuni problemi ai freni. Ecco la sintesi e i risultati della gara del GP del Bahrain di F1. 

Immagine
Foto: Red Bull Racing via X

Giri 1-19

Verstappen scatta bene e tiene la testa della gara concedendo l’esterno a Leclerc, non eccellente Sainz che perde una posizione in favore di Perez. Incidente nelle retrovie con Hulkenberg e Stroll coinvolti, testacoda per Stroll e cambio d’ala per il tedesco.

Russell sorprende Leclerc in salita di curva 4 e sale in seconda posizione; fatica il monegasco che blocca l’anteriore sinistra in curva 10. Dietro di loro Norris ha sorpassato Alonso per il sesto posto, Piastri esegue la stessa manovra dopo qualche giro.

Leclerc sembra faticare davvero troppo: nuovo bloccaggio all’anteriore sinistra in curva 10 e Perez questa volta ne approfitta e prende la terza posizione. Soffre anche Alonso che cede senza opporre grande resistenza all’attacco di Hamilton.

Sargeant si ferma per alcuni istanti in via di fuga e provoca bandiera gialla temporanea. Ripristinata la situazione con bandiera verde Sainz ne approfitta per superare un Leclerc in estrema difficoltà con i freni della sua SF-24.

Arrivano così al giro 12 i primi pit stop per le vetture di testa: Russell e Leclerc sono i primi a fermarsi, gomma dura C1 per entrambi. Perez reagisce e rientra nel giro successivo, seguito anche da Piastri, Hamilton, Bottas e Gasly – C1 per tutti.

Mentre Norris effettua la sua sosta e rientra alle spalle di Leclerc, Perez si libera finalmente di Russell e conquista la seconda posizione virtuale. Arriva quindi il momento della sosta di Sainz (e Tsunoda) che esce alle spalle del duo Russell – Leclerc.

Leclerc non ne ha per avvicinarsi a Russell e allora Sainz non perde tempo e affonda la staccata in curva 1. Lo spagnolo è inferocito e conquista anche il podio spodestando Russell! Top10 fino a questo punto: Verstappen, Perez, Sainz, Russell, Leclerc, Norris, Piastri, Hamilton, Alonso, Zhou.

Giri 20-42

Verstappen con una gomma piuttosto fresca segna il giro veloce con 8 secondi di vantaggio su Perez, a sua volta con 2.2 di vantaggio su Sainz. Leclerc prova a restare negli scarichi di Russell ma alle loro spalle Norris mangia qualche decimo ad ogni passaggio.

All’inseguimento di Piastri, Hamilton lamenta dei problemi al suo sedile al giro 25. Continua ad oscillare il gap tra Perez e Sainz e tra Russell e Leclerc, mentre Norris è sceso a due secondi di distacco dal #16.

A Leclerc comunicano che la vita delle gomme è più lunga di quanto ci si aspettasse. Coerentemente, Zhou, Stroll, Ocon e Bottas si preparano ad uno stint finale molto lungo e sono i primi ad effettuare la seconda sosta. Al giro 32 la Mercedes gioca d’anticipo e ferma Russell per il secondo pit.

Emerge intanto la differenza tra Red Bull e Ferrari: Perez ha portato a tre secondi il suo vantaggio su Sainz. Allo stesso modo Norris perde terreno da Leclerc e rientra così ai box, chiamando la reazione della Ferrari che richiama il monegasco per la sua seconda sosta. Nel frattempo si ferma anche Piastri che però perde tempo con un pit estremamente lento consegnando la posizione ad Hamilton. Giro 36, Sainz effettua la seconda sosta mentre Leclerc e Norris agevolmente si sbarazzano di Alonso.

Anche Perez effettua la sua sosta montando la gomma dura C1, seguito nel passaggio successivo da Verstappen. Sainz si mantiene sui due secondi da Perez nonostante lo svantaggio della mescola, Leclerc è ad un secondo e mezzo da Russell. Al giro 42 ecco l’ultima sosta per Alonso che esce undicesimo a tre secondi da Zhou.


Leggi anche: F1 | GP Bahrain – Confronto monoposto: Ferrari VS Mercedes VS Red Bull


Dal giro 43 alla bandiera a scacchi

Mentre Norris non riesce a tenere il passo dei due davanti a lui, Leclerc entra finalmente sotto al secondo su Russell. Nel frattempo Alonso si libera di Zhou e rientra in zona punti.

L’inglese della Mercedes resiste con una guida eccezionale… fino al giro 46: bloccaggio e lungo in curva 10, ne approfitta Leclerc che si piazza davanti e conquista il quarto posto. Battaglia anche tra i due Aston Martin per il nono e decimo posto: il canadese non oppone resistenza e lo spagnolo avanza in nona.

Sainz allenta la sua pressione su Perez con un gap salito a 4 secondi, mentre tra Verstappen e Perez il divario è di 19. Dodici secondi tra Sainz e Leclerc mentre Norris si avvicina a Russell mettendosi a due secondi.

Finale di gara accesso da una polemica interna nel team Visa Cash App Racing Bulls: ai box ordinano a Tsunoda di lasciar andare Ricciardo con gomma soft contro la dura del giapponese. Il #22 si oppone ma decide di lasciarlo passare, tuttavia Ricciardo non riesce ad attaccare Magnussen per il dodicesimo posto e il giapponese si infuria in radio.

Verstappen taglia il traguardo e vince la prima gara della stagione! Perez chiude a 23 secondi tallonato da Sainz a 2.6, seguono Leclerc, Russell, Norris, Hamilton, Piastri, Alonso e Stroll a chiudere la zona punti.

Risultati Gara GP Bahrain 2024 F1

f1 live bahrain gp gara verstappen leclerc ferrari perez sainz podio cronaca diretta live sky streaming

La Formula 1 tornerà a Jeddah il prossimo weekend!

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter