A TCFormula 1

F1 | Imola si rifà il look con l’asfalto innovativo

In alcune zone dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola è stato utilizzato un nuovo asfalto innovativo e green.

A poco più di un mese dal Gran Premio dell’Emilia Romagna, continuano i lavori all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari. In alcune zone del circuito di Imola è stato infatti utilizzato un nuovo asfalto innovativo e a basso impatto ambientale.

nuovo asfalto imola
In alcune zone dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola è stato utilizzato un nuovo asfalto innovativo e green – Foto: @TelemetricoF1 via X

Quest’ultima modifica si va ad aggiungere ai tanti lavori portati a termine nei mesi scorsi. Formula 1 e Liberty Media sono stati chiari, servono aggiornamenti al circuito per poter continuare a far parte dei calendari delle prossime stagione.

Per questo motivo, dopo aver modificato alcune curve come la Piratella, la Variante Alta o le Acque Minerali, gli organizzatori hanno deciso di riasfaltare alcune zone dell’autodromo. “Siamo sempre attenti a usare tecnologie innovative e a ridotto impatto ambientale“, ha dichiarato Pietro Benevenuti, Direttore Generale Autodromo di Imola. “Per questo abbiamo deciso di usare questo tipo di asfalto dall’ingresso della Rivazza fino al paddock“.

Si tratta di un asfalto prodotto in Italia e frutto di anni di ricerca, come spiegato da Federica Giannattasio, Amministratore delegato di Iterchimica Spa. “L’obiettivo è quello di dare sostenibilità alla pavimentazioni stradali. Per questo siamo molto contenti della collaborazione con l’Autodromo di Imola. Andremo a ridurre le emissioni di circa il 60% grazie alla riduzione della quantità di plastica e alla presenza di materiali di riciclo.

Vogliamo che il nostro autodromo diventi un esempio per le altre piste“, ha aggiunto poi Benevenuti. “L’asfalto è uno dei protagonisti principali delle nostre attività e per questo vogliamo che sia il più innovativo e sostenibile possibile”.

Ricordati di seguirci anche sui nostri profili social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Fonte dell’immagine usata come copertina: Pirelli