A TCFormula 1

F1 | In Cina debutta il nuovo format Sprint, ecco cosa cambia

In occasione del GP di Cina debutterà il nuovo format Sprint: vediamo insieme cosa cambia rispetto all’anno scorso.

La quinta gara stagionale potrebbe già indirizzare in maniera deciso la corsa al titolo. Se da un lato la Red Bull sembra essere comunque la favorita per la vittoria finale, dall’altro c’è tanta attesa per capire se la Ferrari riuscirà a tenere il passo di Verstappen e Perez. In quest’ottica il weekend di Shanghai rappresenta un’occasione molto ghiotta per la Rossa visto che i punti a disposizione saranno di più del solito. In occasione del GP di Cina debutterà infatti il nuovo format Sprint e per questo andiamo a vedere insieme cosa cambia rispetto all’anno scorso.

gp cina format sprint nuovo cosa cambia
Nel weekend del GP di Cina debutterà il nuovo format Sprint: vediamo insieme cosa cambia rispetto all’anno scorso – Foto: @Felipemmeira via X

Nel 2023, i weekend Sprint vedevano la presenza dell’unica sessione di libere e delle qualifiche valide per la gara al venerdì. Il sabato era invece caratterizzato dalle qualifiche shootout con le quali veniva definita la griglia di partenza per la Sprint Race che si teneva nello stesso giorno. La domenica, come sempre, vedeva andare in scena la gara “principale”.

Cosa cambia nel 2024?

La principale differenza rispetto al passato è rappresentata dal programma di attività in pista. Il venerdì vedremo infatti le prove libere seguite dalle qualifiche shootout valide per la mini gara del sabato. Il giorno successivo andranno in scena la gara Sprint al mattino mentre durante il pomeriggio ci saranno le qualifiche valide per la gara. La domenica sarà sempre caratterizzata dal Gran Premio vero e proprio.

Nei mesi scorsi, la Formula 1 aveva dato agli appassionati la possibilità  di votare e dare un giudizio su quello che era il format Sprint usato lo scorso anno. Il sondaggio offriva la possibilità di “suggerire” nuove soluzioni in vista delle prossime stagioni.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Fonte dell’immagine di copertina: @ThailandF1 via X