A TCFormula 1

F1 | Leclerc, ombre cinesi: l’errore ha una spiegazione, ma c’è una luce

Leclerc, luci ed ombre nelle qualifiche sprint in Cina: l’errore ha una spiegazione chiara, ma Charles trova un motivo per essere ottimista.

In Cina le prime qualifiche Sprint dell’anno non esaltano la Ferrari: il Cavallino va in difficoltà sul bagnato, Leclerc commette un errore quasi fatale in SQ3, poi rimedia. La spiegazione del monegasco lascia uno spiraglio ad un pizzico di ottimismo per il resto del weekend.

f1 cina shanghai ferrari chinesegp gara gran premio quali f1 sprint f1sprint leclerc sainz verstappen qualifiche risultati live streaming
Foto: @ScuderiaFerrari Twitter – Foto Copertina: @ScuderiaFerrari Twitter

Subito a caccia del tempo dopo una sola ora di prove libere, i piloti a Shanghai devono fare i conti con un meteo complicato. Ad aumentare il coefficiente di difficoltà delle qualifiche sprint cinesi ci ha pensato il plumbeo cielo sopra il tracciato. La pioggia arriva già nella seconda manche, complicando le SQ3, costellate da traversi, track limits e giri cancellati.

A riscontrare immediatamente difficoltà è stato Charles Leclerc: “Fin dal primo giro di preparazione è stato estremamente complicato mandare le gomme in temperatura, ha confessato il monegasco. Poi ha spiegato il motivo del suo errore:Ho provato ad essere un po’ più aggressivo, ma poi ho perso la macchina in curva 8. Questo ci ha complicato un po’ la qualifica”. Il ferrarista è tornato costretto ai box per cambiare l’ala anteriore, perdendo tempo prezioso e temperatura negli pneumatici.


Leggi anche: F1 | GP Cina, la sintesi di una pazza qualifica shootout a Shanghai


Ancora una volta non sono riuscito a dare il massimo in qualifica e non sono contento di questo”, ha raccontato Charles ai microfoni di Sky Sport. Le ombre cinesi lasciano spazio ad una piccola fiammella di speranza, un netto miglioramento rispetto alle ultime uscite: “Se guardiamo al lato positivo sull’asciutto sono riuscito a fare un passo avanti. Di questo sono molto contento. Ho lavorato tanto sulla preparazione delle gomme sull’asciutto. Sembra che ci siano i primi frutti, ma vedremo domani, anche nella Sprint.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter