A TCFormula 1

F1 | Power Unit 2026: Interessanti novità presenti nell’ultima stesura del regolamento

Nonostante quasi due stagioni ancora da disputare, tiene banco il futuro della Formula 1. Dall’ultima stesura del regolamento sulle Power Unit 2026, emergono interessanti novità a riguardo.

Il regolamento tecnico delle prossime monoposto è ancora ben lontano dall’essere definito. La Federazione non vuole creare il minimo spiraglio che permette alle squadre di operare prima della bandiera verde fissata al primo gennaio 2025. Tuttavia, la FIA ha emanato un aggiornamento sul regolamento tecnico delle Power Unit 2026, il quale presenta delle interessanti novità.

Wache problemi F1 Red Bull Powertrains power unit 2026 sound Power Unit 2026 regolamento novità
Arrivano nuovi dettagli sulle Power Unit del 2026 – Crediti: Professional Motorsport World

Il mondo della Formula 1 sembra essere sempre più spaccato, con la Federazione che sembra da sola nella stesura del nuovo regolamento tecnico. Una scelta messa in campo, probabilmente, per cercare di riprendere quell’autorità politica che nell’ultimo periodo ha perso. Infatti, nelle nuove norme che saranno da fondamenta per le nuove vetture non sono stati interpellati né Liberty Media né i team. In questo ambio la FIA sembra essere preoccupata per la gestione dell’energia sprigionata da ICE e MGU-K.

Questo è dovuto alla ridistribuzione della potenza, erogata in egual misura da endotermico e parte elettrica. La paura sulle capacità dell’elettrico di non poter sprigionare la massima energia accumulata, ha spinto la FIA a modificare in modo invasivo una postilla del regolamento. Osservando la sezione 5.4.8 emerge una sorta di funzione “Push to Pass”, che nel regolamento viene definito come “Override”. Questo permette al pilota che insegue o che scappa di sprigionare più potenza per resistere o completare il sorpasso.


Leggi anche: F1 | Come saranno le monoposto del futuro? Ecco i primi render delle vetture 2026


Power Unit 2026 regolamento novità

Tale novità del “power on demand” viene spiegata nella sezione 5.14 in diversi nuovi paragrafi che regolamentano l’utilizzo e il dispiegamento di tale “Push to Pass”. Nella nuova stesura, la FIA spiega come può essere impiegata questa potenza aggiuntiva che in valore non può superare i 350 kW o 476 CV. Il dispiegamento di questi kW, come spiegato al punto 5.14.7, non può avvenire in qualsiasi fase di accelerazione, ma deve essere selezionata dal pilota la modalità di sorpasso. La nuova stesura del regolamento prevede anche delle norme “energetiche” anche dopo l’utilizzo della funzione “push to Pass”. 

Power Unit 2026 regolamento novità

“Inoltre, la riduzione di potenza totale sarà limitata a un massimo di 450kW e la potenza elettrica CC risultante dell’ERS-K deve rimanere superiore a -100kW”. 

5.14.9 La potenza elettrica in corrente continua dell’ERS-K non può essere ridotta a tassi superiori a quelli specificati nell’Articolo 5.14.8, a meno che:

  • La potenza teorica MGUK risultante dalla riduzione a tassi uguali a quelli specificati nell’articolo 5.14.8 sia negativa; la potenza ICE è negativa e la potenza ERS-K deve essere ulteriormente ridotta per soddisfare la domanda del conducente;
  • la potenza dell’ERS-K deve essere ulteriormente ridotta per raggiungere la potenza massima consentita dall’Articolo 5.4.7;
  • La richiesta di potenza del conducente è negativa;
  • È in corso un cambio di marcia.

L’insieme di queste modifiche dovrebbe prevedere, come descritto dalla FIA, l’utilizzo di una nuova centralina standard della Federazione. Questo strumento sarà fondamentale per la gestione e il controllo della funzione “Push To Pass”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.