A TCCalendario F1Formula 1

F1 | Tutte le novità del calendario 2025: due triple header, ma non solo…

La FIA ha reso pubbliche tutte le date del calendario per la stagione 2025 di F1 con grandi novità: cambia la gara inaugurale e saranno previste due pause estive

La FIA ha ufficializzato il calendario 2025 di F1 e di conseguenza le grandi novità previste per la prossima stagione. La prossima stagione, tra l’altro, sarà anche il campionato numero 75 della storia. Il calendario prevede 24 gare, inizierà in Australia il 16 marzo e si concluderà ad Abu Dhabi il 7 dicembre.

Così facendo la gara inaugurale tornerà ad essere in Australia dove, tra l’altro, ci sarà il tanto atteso esordio di Lewis Hamilton alla guida della Ferrari. Questo cambiamento interno permetterà di ritornare a correre di domenica sia in Bahrain che in Arabia Saudita, entrambi ad aprile con il Ramadan già terminato.

calendario f1 2025 novità
Ecco tutte le date previste dal calendario 2025 di F1 @ F1ingenerale

Le modifiche apportate al calendario nel 2024 per creare un migliore flusso geografico delle gare sono state trasferite al 2025, con il Giappone ad aprile dopo Australia e Cina” ha spiegato Mohammed Ben Sulayem. Le prime tre gare, infatti, saranno proprio Australia, Cina e Giappone.

Tutte le novità del Calendario di F1 2025

Per la prossima stagione saranno previsti anche ben due triple header. Il primo con le tappe europee di Imola, Monaco e Barcellona dal 16 maggio al primo giugno. Il secondo, invece, ci sarà per le ultime tre tappe della stagione: Miami, Qatar e Abu Dhabi.


Leggi anche: F1 | Perché i circuiti storici rischiano di sparire e perché non è solo un problema di denaro?


Il Qatar già per questa stagione è stato spostato a novembre per evitare il caldo afoso riscontrato a Losail durante l’edizione del 2023. In quell’occasione sono stati riscontrati non pochi problemi ai piloti e a tutti i meccanici. Il clima caldo del deserto verrà raggirato spostando il GP del Qatar come penultima tappa del mondiale.

Altra grande novità è sicuramente la doppia pausa estiva. Ci saranno 4 settimane di pausa ad agosto tra Ungheria e Olanda, ma anche a luglio tra Silverstone e Spa ci sarà una pausa di 3 settimane. Questo stacco andrà a creare, dunque, due pause nei due mesi più caldi dell’anno.

Siamo grati alla FIA, ai nostri promotori, ai partner delle città ospitanti e a tutte le ASN correlate per il loro impegno e supporto nel realizzare questo programma. Garantiamo così quello che promette di essere un altro anno fantastico per la Formula 1″ aggiunge Stefano Domenicali, CEO di F1.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter