A TCFormula 1

GP Cina, un Vasseur incredulo spiega le difficoltà della Ferrari – News F1

Durante il GP della Cina di F1 si è vista una Ferrari in difficoltà sul giro secco e sul passo gara: ecco le dichiarazioni di Vasseur al termine della gara

Il GP della Cina, quinta tappa del mondiale di F1, ha regalato una Ferrari in grande difficoltà nella gestione del passo gara e in generale nella gestione di tutto il weekend, come conferma anche Fred Vasseur. Dopo 4 gare a podio e la doppietta dell’Australia, infatti, si è vista per la prima volta in stagione una Ferrari in difficoltà.

Per la prima volta, infatti, la McLaren ha avuto la meglio su Maranello sia in qualifica sia in gara. La scuderia di Woking, infatti, è stata la vera sorpresa del weekend nonostante le difficoltà di Norris nella Sprint e quelle di Piastri durante la gara.

cina ferrari difficoltà vasseur
SHANGHAI INTERNATIONAL CIRCUIT, CHINA – APRIL 20: Carlos Sainz, Ferrari SF-24 during the Chinese GP at Shanghai International Circuit on Saturday April 20, 2024 in Shanghai, China. (Photo by Andy Hone / LAT Images)

La gestione della gomme di McLaren è stata molto più positiva di quella di Ferrari che non è stata in grado di portare in temperatura le gomme in una finestra favorevole. Solitamente la Rossa ha dimostrato grandi prestazioni su gomma bianca e la prestazione negativa è sicuramente un dato su cui dover riflettere.


Leggi anche: GP Cina, Verstappen alieno, Ferrari brutta da non credere: SINTESI e RISULTATI della gara


Non ci aspettavamo questi risultati. Dovevamo partire già più davanti. L’approccio conservativo con le gomme gialle è andato molto bene, ma con la bianca abbiamo avuto difficoltà inaspettate. Si trattava di qualche decimo e dobbiamo capire perché andava meglio la gialla e perché abbiamo faticato” racconta il team principal della Ferrari, incredulo ma molto positivo

Il vero problema è stato partire così dietro, dobbiamo migliorare in classifica assolutamente. Perché non abbiamo portato già aggiornamenti? In fabbrica i ragazzi lavorano duramente e non posso chiedere di più, abbiamo anticipato qualcosa ma con la Sprint è difficile portare qualcosa di nuovo. Abbiamo spinto tanto, non abbiamo estratto il meglio dalla macchina, va fatto un lavoro migliore in qualifica. Non era fuori dalla nostra portata la prima fila, ma purtroppo è andata così

Oggi abbiamo fatto la stessa gara di Perez e siamo stati vicini a Norris, Loro hanno solo letto meglio la hard rispetto a noi. Non è così grave come sembra, torneremo più forti. Anche la partenza è stata complicata, ma nessuna bagarre tra Leclerc e Sainz. Tutto era nella norma. Porteremo aggiornamenti che ci faranno migliorare già da Miami” conclude poi Vasseur.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter