A TCFormula 1

LIVE F1 – GP Miami, RISULTATI Sprint Race: Verstappen vince, ma Ferrari può ben sperare per il GP

Max Verstappen vince la seconda sprint stagionale davanti a Charles Leclerc. Di seguito i risultati della sprint race del GP di Miami.

Cronaca live sprint race GP Miami
LIVE F1, GP Miami – Risultati Sprint Race © Jacopo Moretti x F1ingenerale

LIVE F1 GP Miami – Risultati Sprint Race

18:35: Questi i risultati della sprint race del GP di Miami

19/19: Fantastico Ricciardo quarto, che è riuscito a tenere dietro Sainz e Piastri per tutta la gara, mentre Hamilton è riuscito a ripassare Tsunoda nel finale.

19/19: Max Verstappen vince la sprint, con Charles Leclerc e Sergio Perez a completare il podio

18/19: Sainz si rifà sotto a Ricciardo, ma non riesce a trovare lo spunto per tirare la staccata e affondare il sorpasso

17:19: Tre giri al termine, con Perez che ora si avvicina a Leclerc. Il messicano è a 1.5 secondi dal ferrarista

16/19: Russell passa Sargeant per la quattordicesima piazza, ma che fatica per Mercedes

15/19: Caos nelle retrovie, con Magnussen che accompagna fuori Hamilton. Ne approfitta Tsunoda, che sale in nona posizione

14/19: Leclerc guadagna su Verstappen: 1.5 il distacco tra i due ora

12/19: È Piastri ora a mettere pressione a Sainz, con Ricciardo che mantiene bene la quarta posizione

11/19: Contatto tra Hamilton e Magnussen, con il britannico che resta dietro

10/19: Inizia ad impazzire Sainz alle spalle di Ricciardo, con la RB che può vantare una grande velocità di punta

9/19: Leclerc ora perde rispetto a Verstappen: 2.2 il gap del monegasco nei confronti dell’olandese

8/19 Hamilton attacca Magnussen, ma il danese resiste

8/19: Leclerc si avvicina a Verstappen ma è ancora fuori dalla zona DRS

7/19 Si difende molto bene Ricciardo, che riesce ad approfittare anche del DRS di Perez

6/19: Anche Sainz prova ad attaccare l’australiano, ma per ora senza successo

5/19: Perez attacca Ricciardo e si riprende il podio

5/19: Prova ad allungare subito Verstappen, che è riuscito a mantenere la testa anche dopo la ripartenza

4/19: Rientra la Safety Car, si riparte!

3/19: Rimasto coinvolto anche Fernando Alonso, che riesce però a ripartire dall’ultima posizione

2/19: Subito Safety Car in pista, con anche Lance Stroll costretto al ritiro

2/19: Fuori Norris, rimasto coinvolto in un incidente in curva 1

1/19: Leclerc ha provato a insidiare Verstappen ma l’olandese è riuscito a mantenere la testa, mentre Ricciardo è riuscito a scavalcare Perez

1/19: SEMAFORO VERDE! Al via la sprint race del GP di Miami 

18:00: Tutti in pista con gomme medie tranne Sargeant e Tsunoda, mentre i i piloti vanno per il giro di formazione

17:55: Cinque minuti al via. Leclerc pronto ad attaccare Verstappen in partenza

17:47: I commissari hanno deciso di penalizzare il francese con 10 secondi di penalità da scontare a fine gara

17:40: Esteban Ocon ha centrato Charles Leclerc in pit lane uscendo dal box. Dal paddock ci fanno sapere che la SF24 di Charles Leclerc non dovrebbe aver avuto alcun danno


Nonostante un solo giro effettuato nella prima e unica sessione di prove libere, Charles Leclerc è riuscito a compiere una delle sue solite magie in qualifica, piazzando la sua SF24 in prima fila nelle qualifiche sprint del GP di Miami. In pole, nemmeno a dirlo, ci sarà ancora una volta Max Verstappen, con l’olandese che è riuscito ad approfittare del blackout McLaren in SQ3, piazzando la zampata decisiva all’ultimo tentativo

Nonostante non abbia portato alcun aggiornamento, Ferrari è sembrata pimpante e competitiva sin da subito, e la performance del monegasco nelle shootout dimostra l’ottimo lavoro fatto dal team a Maranello nella ricerca del set-up ideale anche con pochissimo tempo a disposizione.

Terza posizione per Sergio Perez, con il messicano che storicamente gradisce il circuito di Miami, mentre in quarta troviamo un sorprendente Daniel Ricciardo, che sembra aver smaltito la delusione di inizio stagione, disputando una qualifica eccezionale con la sua RB.


Leggi anche: È Williams a spingere per il debutto anticipato di Antonelli? Vowles prende posizione


C’è rammarico invece per quanto riguarda Carlos Sainz. Lo spagnolo si è lamentato di ”uno strano cambiamento” tra le FP1 e le shootout, chiudendo soltanto in quinta posizione e staccato di quasi quattro decimi rispetto al compagno di squadra. 

Come anticipato in precedenza, gran delusione invece per le due McLaren, con Norris e Piastri che avevano messo in mostra un passo eccezionale in SQ1 e SQ2, salvo poi cestinare la prima fila nell’ultimo taglio. Ancora disastro per Mercedes, con entrambi i piloti rimasti esclusi in SQ2. Non ci resta quindi che vedere chi la spunterà nella mini gara di 100 km, con i semafori che si spegneranno alle ore 18:00 italiane.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter