A TCFormula 1

F1 | Drive To Survive 6, è flop di ascolti: i numeri dei primi tre giorni

Netflix ha reso noto i dati d’ascolto dei primi tre giorni dopo il rilascio di Drive To Survive 6, con la serie che ha registrato un importante calo d’interesse rispetto alla scorsa stagione

Che sia già finita la magia? A giudicare dai primi tre giorni, sembrerebbe di sì. Dopo l’enorme boom di popolarità della serie (soprattutto negli Stati Uniti) dopo il lancio nel 2019, Drive To Survive ha perso sempre più audience negli ultimi anni, facendo registrare il 15% in meno a livello di ore consumate e pubblico medio rispetto allo scorso anno, ed il 23.2% in meno rispetto al 2022.

Ascolti Drive To Survive 6
Netflix rilascia i dati d’ascolto di Drive To Survive 6: l’audience cala a picco © F1

I dati, resi noti da Dave Nelson, fanno riferimento ovviamente agli ascolti dei primi tre giorni dopo il rilascio, con la serie che ha visto la luce lo scorso 23 Febbraio, in concomitanza con i test in Bahrain.

Due anni fa, infatti, le ore consumate nei primi tre giorni ammontavano a 28.01 milioni, contro le 25.76 del 2023, e le 21.80 di quest’anno. Per quanto riguarda il pubblico medio, il numero di spettatori medio ammonta a 2.96 milioni, contro i 4.04 del 2022.


Leggi anche: F1 | Leclerc categorico: “Se il nostro massimo fosse la quinta o sesta posizione, non sorriderei più”


Un importante calo che testimonia come i tifosi stiano iniziando a perdere interesse nei confronti della serie, anche considerando il dominio incontrastato del binomio Verstappen-Red Bull, che ha reso la scorsa stagione poco avvincente nella lotta per le prime posizioni.

Non solo, negli ultimi anni la serie ha ricevuto diverse critiche per l’eccessiva drammaticità degli episodi e per il fatto che gli eventi nella serie non fossero narrati in maniera fedele e nello stesso ordine della reale stagione di Formula 1. 

Sarà interessante ora capire quali saranno i dati d’ascolto della seconda settimana, per capire se il trend in negativo proseguirà o se addirittura faranno scendere ancor di più la media, considerando che la stagione 2024 è ormai alle porte.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter