A TCFormula 1

Vasseur dà l’appuntamento a Imola: l’avvertimento sugli aggiornamenti Ferrari

“Anche senza aggiornamenti il ritmo c’è sempre stato”, da Miami il boss Ferrari Fred Vasseur dà l’appuntamento a Imola.

La prima vittoria di Lando Norris in Formula Uno non rattrista il team principal del Cavallino. Fred Vasseur guarda i lati positivi del weekend di Miami e lancia l’appuntamento con gli aggiornamenti Ferrari a Imola.

f1 ferrari miami vasseur aggiornamenti imola gp gara gran premio formula uno
Foto: ferrari.com – Foto Copertina: ferrari.com

Dal paddock di Miami il team principal della scuderia di Maranello osserva le prestazioni della SF-24 nel weekend statunitense. L’ingegnere di Draveil sottolinea gli aspetti positivi di un fine settimana che ha visto una Ferrari sempre in condizione: “Abbiamo fatto una buona gara, abbiamo avuto un buon passo, siamo rimasti con Max per tutta la corsa. Siamo stati un po’ sfortunati con la Safety Car che, tra l’altro, è talmente abituata ad uscire davanti a Max che è andata in pista davanti a lui!”, dice sorridendo. “Ma è andata così, prendiamo i lati positivi e ripartiamo da zero il prossimo weekend.”


Leggi anche: F1 | Classifica Piloti e Costruttori dopo il GP di Miami 2024


L’evidenziatore del boss della Ferrari si sofferma sul via del GP: “Non è stata la partenza migliore per Carlos. L’episodio di Perez gli ha fatto perdere due posizioni. Anche lui inoltre è stato sfortunato con la Safety Car perché era rientrato il giro prima. La corsa è stata condizionata dalle posizioni in pista, non era facile superare. Ma il passo era eccezionale anche per Carlos.”

Vasseur, cosa aspettarsi dagli aggiornamenti Ferrari a Imola?

Poi l’appuntamento per il Gran Premio di casa sulle sponde del Santerno: “È una gara speciale, sono sicuro che a Imola faremo una gara migliore mettendo tutto insieme. Vasseur ammette che gli aggiornamenti Ferrari saranno corposi, ma non necessariamente varranno una quantità spropositata di tempo sul giro. Il transalpino offre un punto di vista differente: “Pur non avendo aggiornamenti qui a Miami abbiamo avuto ritmo tutto il weekend.”

“Sappiamo che tutti hanno portato aggiornamenti di recente, ma noi siamo rimasti davanti a molti. Non è come anni fa in cui potevi recuperare tanti decimi, non è più così, è questione di dettagli.”

“La McLaren qui ha portato un pacchetto enorme ma non era più veloce di mezzo secondo, spiega. Il distacco varia di pista a pista e di mescola in mescola. Non dobbiamo concentrarci solo su quello, ma sul lavoro che facciamo sul tracciato.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter