Nuova 500 e – La piccola di FCA diventa elettrica

Nasce nell’era post-covid la Nuova 500. Elettrica, pronipote della leggendaria Panda con le batterie al piombo dei primi anni ’90, questa 500 rappresenta una pietra miliare per il Gruppo FCA.

È il primo modello nato come full electric nella storia del costruttore italo-americano, ma non andrà a rimpiazzare da subito l’attuale generazione. La 500 a motore termico-ibrido rimarrà a listino ancora per qualche anno, nel frattempo godiamoci il nostro primo contatto con questa promessa torinese, che assicura una rivoluzione totale nella mobilità cittadina.

Design

La 500 è sempre la 500. Anche con questo modello, la piccola di casa FCA non tradisce le proprie origini, riproponendo i dettagli di stile che hanno caratterizzato le precedenti generazione. Rimangono i fari tondi, che però ora si dividono tra il paraurti e il cofano, dove è integrata la parte superiore dell’ellisse delle luci diurne. Il nuovo frontale ci regala così uno sguardo socchiuso, con logo della casa non si trova più in bella mostra sul cofano.

Spostato al posteriore, è ora sostituito al centro della calandra con il logo 500e. Si vede subito che la Nuova 500 ha un’anima elettrica, con le prese d’aria ridotte al minimo. Rinnovato anche l’impianto delle frecce: ora gli indicatori di svolta sono a led e integrati tra cofano e passaruota. Il posteriore non subisce grandi rinnovamenti, rimanendo fedele all’impostazione originale: ritroviamo i “soliti” fari a sviluppo verticale e un look molto pulito.

Dimensioni

Foto di TorinoToday-500 elettrica-Olivier Francois-dimensioni
Foto di TorinoToday – La Nuova 500 presentata da Olivier Francois

La Nuova 500 cresce nelle dimensioni, rispetto alla versione precedente. Basata su una meccanica totalmente inedita, la nuova generazione della citycar Fiat ha dimensioni maggiori rispetto agli attuali modelli dotati di motore termico. Sulla carta è più lunga di sei centimetri, misurando 3, 61 metri di lunghezza e 1,69 m di larghezza contro i 1,63 m del “vecchio” modello. Anche il passo è cresciuto di 2 cm, superando i 2,30 m. Il motivo? Il pacco batterie, posizionato tra i due assi dai tecnici, in modo da abbassare il baricentro della vettura a tutto vantaggio della guidabilità.

Motore

Foto di Automoto.tv -500 elettrica-motori
Foto di Automoto.tv – Il motore della Nuova 500 elettrica

Fiat ha sviluppato tre differenti mappature. Oltre alla Normal, pensata per guidare l’auto come una vettura “tradizionale”, sono presenti le modalità Range e Sherpa. La prima mappatura abilita la guida con un solo pedale. Dimenticate il freno, da usare solo in fase di emergenza o per fermarsi completamente. Questa modalità enfatizza il recupero dell’energia e la decelerazione quando si stacca il pedale dell’acceleratore.

La modalità Sherpa invece è una sorta di risparmio energetico: serve al guidatore per raggiungere la destinazione impostata con il minimo consumo, oppure una colonnina di ricarica. In modalità Sherpa, la velocità viene limitata a 80 km/h e vengono disattivati gli optional come i sedili riscaldabili e il climatizzatore (riattivabili manualmente).

Nei numeri, la Nuova Fiat 500 è spinta da un motore elettrico da 118 CV (o meglio, 87 kW) alimentato da una batteria agli ioni di litio da 42 kWh: l’autonomia nel ciclo Wltp ammonta a 320 km, che sale fino a 400 km nell’uso cittadino. L’auto è dotata di un caricatore da 85 kW, che consente di ripristinare addirittura 50 km d’autonomia in soli cinque minuti.

L’80% della carica si ottiene in 35 minuti, ma soltanto utilizzando colonnine compatibili. Per fare il pieno in casa è possibile utilizzare la Wallbox da 7,4 kW, con un tempo medio di sei ore per avere una ricarica completa. La velocità massima è autolimitata a 150 km/h, per lo scatto da 0 a 100 km/h servono nove secondi, mentre lo 0-50 km/h avviene in 3,1 secondi.

Infotainment

Foto di Virgilio Motori-500 elettrica-interni e infotainment
Foto di Virgilio Motori – Gli interni della Nuova 500 Elettrica, con il sistema infotainment che la fa da padrone sulla plancia

Considerato il fatto che sarà un modello completamente elettrico, la Nuova 500 non potrà che essere tecnologicamente all’avanguardia: sarà costantemente connessa ad internet, grazie al sistema che la manterrà completamente gestibile in remoto, attraverso un’app dedicata: si potrà controllare lo stato della batteria, sbloccare e bloccare l’apertura delle portiere, attivare le luci e gestire la climatizzazione.

Lo stesso sistema consentirà di individuare i punti di ricarica più vicini a dove ci si trova, di ricordare le scadenze relative alla manutenzione e chissà quante altre funzioni che verranno rilasciate con i futuri aggiornamenti. La 500 elettrica porterà al debutto anche tecnologie inedite per il marchio, come per esempio il sistema di infotainment U-Connect 5, basato su una versione del popolare sistema operativo Android, che girerà su hardware di alto livello: le immagini regalano la visione di uno schermo da addirittura 10.25″ per l’allestimento top. Presenti anche AndroidAuto e Apple CarPlay.

Non ultima, c’è la possibilità di interagire con l’assistente vocale Amazon Alexa. Per quanto riguarda gli ADAS, la Nuova Fiat 500 disporrà del cruise control attivo (con riconoscimento dei pedoni e dei ciclisti), il lane assist, la frenata d’emergenza automatica e l’Attention Assist.

Versioni Speciali e Prezzi

Foto di Fashion Magazine-500 elettrica-versioni speciali
Foto di Fashion Magazine – Le versioni speciali della Nuova 500 Elettrica, firmate da Armani, Kartell e Bulgari

La Nuova Fiat 500 sarà proposta solo ed unicamente con alimentazione elettrica, e arriverà nelle concessionarie europee durante l’estate, ma la Casa sta già valutando se esportarla anche negli Stati Uniti. Al momento sono state annunciate quattro Special Edition: le speciali 500 firmate Armani, Kartell, Bulgari e la versione esclusiva a tiratura limitata di 500 esemplari per ciascun mercato nazionale, che prende il nome di “La Prima”.

Quest’ultima è caratterizzata da un allestimento full optional disponibile in tre colori – Mineral Grey, Ocean Green e Celestial Blue – solo in versione cabrio, dalla capote con fantasia Monogram. Di serie sono previsti dettagli estetici come gli inserti cromati per la fiancata e le cornici dei finestrini, il badge numerato “X° di 500”, la selleria di ecopelle e i cerchi di lega da 17″ diamantati.

Presto arriveranno altri allestimenti meno ricchi, che andranno a comporre una gamma comprendente anche una versione con tetto fisso. Per vedere quali saranno è possibile dire che bisognerà aspettare almeno fino alla fine dell’estate, probabilmente fino ad ottobre, quando verrà svelata la linea completa. Per i più curiosi, è già possibile recarsi presso i concessionari del Gruppo Fca, per preordinare La Prima, ad un costo di 37.900 euro.

Seguici anche su Instagram

Honda e – Quando l’elettrico incontra lo stile retrò

 

Emanuele Gorgone

Diplomato in elettronica, ho seguito diversi corsi di formazione negli ambiti più disparati. Audiofilo e bassista, posso parlarti per ore di meccanica applicata ad auto e motoveicoli. A fine 2018 approdo al mondo del giornalismo. Sono CEO e Content Creator del progetto PassionEndotermica e collaboro da giugno 2020 con F1InGenerale.