Nuova Seat Leon e-Hybrid: nuovo smalto per la grintosa utilitaria

Seat Leon e-hybrid: una nuova variante energica per la cittadina.

Seat Leon ehybrid

Sono arrivate in Italia le nuove varianti ibride della Seat Leon. L’utilitaria dalle linee accattivanti incontra così anche le necessità ambientali più attuali. Scopriamo insieme la nuova Seat Leon e-hybrid 1.4 plug-in (presente tra l’altro al MiMo 2021).

Confronto col passato.

I numeri (a parte uno) sono gli stessi di tutta la gamma: lunga 4,37 metri, larga 1,8 e alta 1,46, con un passo di 2,68 metri, non subisce grandi variazioni rispetto alla gamma “regular”. Ma c’è una enorme pecca: il baule. Rispetto alla versione originaria, si perdono oltre 90 litri di carico, e questo gioca molto a sfavore di questa automobile da tutti i giorni. Fortunatamente per la casa spagnola è presente anche la Leon wagon, che con solo 500 euro in più circa è munita di un bagagliaio da 470 litri di carico. Ricordiamo che questo vale solo per la versione ibrida della Seat Leon, perché la versione spinta dal solo motore termico gode di un volume di carico molto maggiore.

Seat Leon ehybrid


Leggi anche: L’economica per ogni occasione: ecco a voi la nuova Dacia Sandero Stepway


1.4 benzina più motore elettrico per la Seat Leon e-hybrid

Questa nuova versione della Leon combina assieme la potenza di un motore 1.4 a benzina con quella di un motore elettrico. In totale si hanno 204 cavalli, non male per un auto che comunque rimane nel segmento delle utilitarie-cittadine. Anche il cambio a 6 marce favorisce un approccio più grintoso alla guida. C’è anche più brio rispetto alla versione mild hybrid della stessa auto, che arriva a 150 cavalli con un’unità elettrica un po’ meno potente. Nella variante 1.4 plug-in, la batteria da 12,8 kWh assicura un’autonomia da 64 km. Interessante anche il sistema che genera un rumore utile a pedoni e ciclisti in città, nella sola modalità elettrica sotto ai 20 km/h.

Seat Leon ehybrid

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter