Nuovo Ducato, un quarantenne in formissima

40 anni per Fiat Ducato: li ha ma non li dimostra! Scopriamo tutte le sue caratteristiche grazie alla nostra prova su strada

Fiat Ducato

 

Siamo soliti parlare di auto ma questo 2021, che giunge al termine, è stato l’anno in cui il Fiat Ducato ha compiuto 40 anni. Per l’Italia che lavora Fiat Ducato è stato, ed è, un compagno insostituibile, per tanti altri è il camper della vita, da sostituire solo se ne acquisti un altro uguale più recente.

Ma è davvero una storia solo italiana? In realtà no. Ducato ha celebrato i suoi primi 40 anni da leader del Mercato Europeo, risultando il veicolo commerciale leggero più venduto nel 2020 pur muovendosi in una “arena” molto agguerrita in cui i suoi principali competitor, Ford Transit, Renault Master e Volkswagen Crafter, sono molto competitivi.

Ma quali sono allora i segreti di questo longevo successo? Ce lo siamo studiati, lo abbiamo fotografato e provato su strada per scoprire i suoi segreti. Il mezzo a nostra disposizione è il Nuovo Ducato furgone lastrato con motore da 180 cv e cambio automatico “9 Speed”.

Prima di guidarlo mettiamo in chiaro un paio di cosette:

  • DUCATO È NOTO PER L’ARCHITETTURA “ALL FORWARD”: TUTTO AVANTI.

Su Nuovo Ducato, seguendo questa filosofia costruttiva, sono state migliorate l’ottimizzazione della cabina e del vano di carico per soddisfare tutti i bisogni di carico e mobilità.

  • HA UN DESIGN RASSICURANTE.

Il look di Nuovo Ducato è quello familiare di sempre, ma con pizzico di evoluzione stilistica grazie ai fari con tecnologia Full Led, alla nuova calandra e al nuovo skidplate anteriore, a cui si aggiungono i nuovi badge Fiat e il nuovo colore del lancio Grigio Lanzarote.

  • FA UN GRANDE SALTO IN AVANTI IN TERMINI DI TECNOLOGIA E COMFORT DI BORDO.

Grazie al Keyless Entry and Go possiamo aprire e chiudere le porte della cabina e del vano di carico e avviare il motore senza chiave. Chi fa consegne imparerà a non fare più a meno della chiave sempre in tasca. Il freno di stazionamento elettrico riduce gli ingombri in cabina. E’ corredato da ricarica Wireless degli smartphone oltre a doppie prese USB di tipo A e C, alle quali si aggiunge una presa di corrente ad alta tensione a 230 V. Resistenze elettriche interne, inoltre, riscaldano il parabrezza per un rapido sbrinamento del vetro.

Dal punto di vista tecnico, Ducato offre anche il nuovo servosterzo elettrico accoppiato con un volante dal diametro ridotto. Nuova anche la configurazione interamente digitale della strumentazione interna, con il Full Digital Cockpit a cui si aggiungono il monitor centrale da 10,1”, il sistema di navigazione con mappe TomTom 3D e interfaccia Apple Car Play/Android Auto con sistema wireless. Nuovo Ducato si colloca al top della categoria per quanto riguarda la connettività. Il sistema Uconnect, condiviso con le vetture del gruppo, può essere arricchito con i diversi Uconnect™ Services e grazie all’app FIAT é possibile gestire e monitorare il mezzo direttamente dal proprio smartphone.

  • CONFERMA LE SUE PERFORMANCE D’ECCELLENZA.

Nuovo Ducato offre propulsori sviluppati secondo le normative Euro 6D-Final. La tecnologia Multijet è alla sua terza generazione e i nuovi motori, sviluppati appositamente per uso industriale, si contraddistinguono per efficienza, grazie al peso ridotto a tutto beneficio della portata e dei consumi; per durata, grazie all’affidabilità che il brand assicura fino a 300.000 km; per comfort di guida, frutto di una maggiore elasticità e minore rumorosità rispetto alla generazione di motori precedenti.  La gamma si articola su quattro livelli di potenza e due trasmissioni: manuale a 6 marce disponibile per 120, 140, 160, 180 cavalli e automatica con il cambio a 9 rapporti, disponibile sui livelli di potenza 140, 160 e 180 cavalli.  In totale le combinazioni di powertrain sono 13.

  • È IL PRIMO DELLA CLASSE IN SICUREZZA E ASSISTENZA ALLA GUIDA.

Nuovo Ducato è il primo van di queste dimensioni con guida autonoma di livello 2, offrendo un range completo di Sistemi Avanzati di Assistenza alla Guida. Frenata d’emergenza automatica con individuazione di pedoni e ciclisti, riconoscimento dei segnali stradali, monitoraggio dell’attenzione di guida del conducente, adaptive cruise control, mantenimento del centro della carreggiata, traffic jam assist, Digital Central Mirror, che sostituisce il tradizionale retrovisore proiettando un’immagine digitale del posteriore, sistema ESC migliorato con Cross Wind Assist e Trailer Stability Control e infine Active Park Assist che agevola le operazioni di parcheggio in parallelo e perpendicolare.

Questo slideshow richiede JavaScript.

ED ECCOCI SU STRADA:

Per provare nel suo habitat il Nuovo Ducato ci siamo messi a disposizione di un amico che per lavoro effettua consegne urbane ed extraurbane. La cosa sorprendente è che qualsiasi guidatore, più o meno esperto di veicoli commerciali, dopo un quarto d’ora si sente completamente a suo agio. L’ergonomia dei comandi, il volante di dimensioni ridotte e il cambio automatico prontissimo ci fanno sembrare di guidare un’autovettura. Il passo e le dimensioni di questo mezzo sono importanti ma qui l’aiuto dello specchietto interno con videocamera e della retrocamera con linee dinamiche danno ben due diverse prospettive del posteriore.

Prendere mano con le manovre è un gioco da ragazzi. Il motore Multijet3 da 180 cv, oltre che potente è molto elastico e il cambio AT9 non fa avvertire la corta rapportatura delle marce basse come avviene invece sui commerciali con cambio manuale. Ci siamo mossi tra la città, dove il cambio automatico dà il massimo contributo al guidatore, e la provincia, affrontando alcune superstrade su cui abbiamo potuto toccare con mano il miglioramento della coibentazione del cofano motore. In cabina riusciamo a goderci un po’ di musica senza alzare troppo il volume. Abbiamo anche collaudato alcuni ADAS come il line centering e l’adaptive cruise control. Precisi e ben calibrati.

Difetti? Da “habitue” di autovetture potremmo dire che ha un’assetto piuttosto rigido…ma essendo una caratteristica di tutti i veicoli commerciali evitiamo di fare questa gaffe.

 

FACCIAMO UN RECAP

Ha una capacità di carico utile fino a 2,2 t e una volumetria fino a 17 metri cubi. Si guida come una vettura, con i suoi motori, cambi, lunghezze, altezze e allestimenti disponibili può essere configurato in oltre 450 soluzioni ed ora è dotato di tanta tecnologia sia per il comfort che per la sicurezza. Anche se per molte caratteristiche i suoi rivali non sono da meno, Ducato è un mezzo equilibrato da tutti i punti di vista e non è difficile immaginare che continuerà alla grande la sua gloriosa carriera. E allora…tanti auguri Ducato.

Leggi anche : 50 sfumature di auto: 3000 km con un SUV Plug-in Hybrid…tutta la verità!

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Marco Cucchi

Formatore, consulente e coach nel settore automotive, cofondatore di HL Consulting srl, appassionato di Motorsport, autore del libro "Ayrton Senna, io c'ero" Edizioni Acar.