Opel Manta 2021- tributo al passato o offesa alla storia?

Trasformare celebri sportive anni 80 in vetture elettriche è forse la moda del momento. Ma scherziamo o cosa? Ha senso riscrivere la storia? NO! La storia va ricordata e non riscritta. Un’auto d’epoca la si sceglie per assaporare un certo piacere di guida e di stile. Se quel piacere non c’è perché ostinarsi a ricrearlo? Meglio puntare ad un elettrica moderna e proiettarsi nel “futuro”, o presunto tale! Quel che è certo è che Opel ha presentato o meglio ripresentato la Manta, che oggi però, fatica a trovare una sua identità.

Opel Manta 2021

Motorizzazione

Si è capito, il propulsore che spingerà l’Opel Manta sarà un motore elettrico oggi in grado di erogare 147 CV e 255 Nm di coppia. Lo schema della vettura resta però quello classico delle vetture anni 80, motore davanti e trazione posteriore. Anche il cambio resta vecchia scuola, è infatti un manuale a quattro marce che però sbircia al futuro. Di fatto quando si sfrutta la frenata rigenerativa il manuale diventa un’automatico a patto che rimanga inserita la quarta marcia. La batteria è di 31 kWh che nelle migliori condizioni raggiunge i 200 km di autonomia. La ricarica si ferma a 9 kW, ci vogliono circa 4 ore per ricaricarla completamente.

Design

La moda è risuscitare le auto storiche, piazzare fari full led, cerchi in lega ed un colore appariscente – magari che schizzi l’occhio al fantomatico “green”. Compitino facile per Opel che piazza sul paraurti un mini display che attraverso messaggi comunica con il mondo esterno. Questo infatti lancia messaggi del tipo “Sono in una e-missione zero” o “il mio cuore tedesco è stato elektrificato”.

Opel manta 2021

Leggi anche: Cupra El Born: tanta plastica, ma è per l’ambiente. Così dicono!

All’interno l’Opel Manta fatica a trovare quella che è la sua identità. Display per cockpit e infotainment ma con davanti un volante a tre razze – con un forte richiamo al passato. Sedili e pannelli porta sono poi ricoperti di pelle alcantara.

Opel Manta 2021

Oggi non possiamo che non ricordare una di quelle vetture che forse non ha avuto il successo che meritava. La vera Opel Manta, quella negli anni resa anche in versione speciale equipaggiata con un motore ad iniezione o a carburatori da 1,9 L e 105 CV. Un successo che non è mai arrivato, complice anche le dirette rivali come ad esempio  l’ Alfa Romeo Giulietta Sprint. Quanti di voi oggi non le stanno rimpiangendo?

La prossima vettura trasformata quale sarà? Qualcuno ha forse intenzione di elettrificare una MC12 o una Enzo privandole del loro V12? In quel caso saremo di fronte all’ ennesima trovata senza senso!

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

BMW M2 elettrica – Incubo? No. Triste realtà!