Pagelle Berlino E-Prix atto V-VI: Il nuovo che avanza

Gli atti conclusivi ci regalano qualche rivelazione inattesa: un finale di stagione tutt’altro che scontato. A farla da padrone tanti “nuovi”. Pagelle Berlino E-Prix

10 e Lode – René Rast Pagelle Berlino E-Prix

Può sembrare un voto esagerato, ma secondo me è ampiamente meritato. Alle primissime gare con Audi, si può dire all’esordio, e ha fatto una gran bella figura. E il suo compagno di squadra non è certo Abt. Riuscirà a insidiare Di Grassi? Pagelle Berlino E-Prix

Lucas di Grassi, Audi e tron FE06 #11 – Crediti: Audi Mediacentre

10 – Oliver Rowland & Mercedes

Sono i dominatori delle due gare disputate, a loro spetterebbe di diritto questo voto. Nelle altre gare non hanno brillato, quasi per nulla. Ma la maniera autorevole con cui hanno portato a casa il risultato non ammette repliche. Certo, non sono più una sorpresa.

9 – Neel Jani & Tom Blomqvist Pagelle Berlino E-Prix

Erano arrivati a Berlino come “riciclo”, scarti precedenti e futuri. Eppure anche loro hanno saputo ritagliarsi uno spazio di tutto rispetto là in cima, almeno per una gara. Certo, un risultato arrivato decisamente fuori tempo massimo per lo svizzero ormai ex Porsche. Consoliamolo così.

8 – André Lotterer

Ancora un non-weekend solido, solidissimo per il tedesco che sembra aver trovato un buon feeling troppo tardi per quest’anno. Nonostante tutto, eccolo lì. Pagelle Berlino E-Prix

Crediti: Porsche Formula E

7 – Antonio Felix Da Costa

Ormai è in vacanza, eppure ci ha regalato una rimonta non da poco nella prima gara. Tra le migliori da quando abbiamo le gare da 45’.

6 – Edoardo Mortara Pagelle Berlino E-Prix

Un buon weekend anche per il “nostro” svizzero, che si fa riconoscere lì in mezzo al gruppo e a quanto pare da il colpo di grazia finale al quasi-blasonato compagno.

5 – Venturi

La lezione che ci insegnano oggi i monegaschi è che avere una copia della Mercedes non è garanzia di successo. Lawrence Stroll prendi nota, prego. Pagelle Berlino E-Prix

4 – Alex Sims Pagelle Berlino E-Prix

L’ho sempre ritenuto un ottimo pilota, e la partenza di Da Costa verso altri lidi poteva essere la sua opportunità. Invece in questa Formula E pare salvarlo solo l’inesperienza di Gunther.

3 – Jerome D’Ambrosio

Da contendente outsider al titolo a lontanissima ombra del compagno di squadra è stato un attimo per lui. Anche in questo caso, un altro “novello”, Lynn, con ottimi risultati che fanno sfigurare gli altri. Il belga davanti a tutto ciò è non pervenuto. Pagelle Berlino E-Prix

Crediti: Alastair Staley / LAT Images.

2 – Dragon

Siamo alle solite. Ormai appaiono solo quando perdono pezzi.

1 – Daniel Abt

Sì, ce l’ha finalmente fatta ad essere dietro anche a Turvey. Non è uno zero solo perché non è facile cambiare squadra, non è facile farlo in quel modo e ancor di più, non è facile farlo se la squadra in questione è la Nio.

0 – Techeetah

Dai campioni x3 non ci si aspetterebbe giochetti da qualifica così, a campionato già concluso. Una bravata, un errore, una caduta di stile imperdonabile. In fondo alla griglia per “punizione” divina ben meritata, per una volta. A loro il premio Monza ’19.

Non perderti nemmeno un aggiornamento sulla stagione che sta già arrivando con una scarica di novità, seguici su Telegram!

Formula E | Wehrlein nuovo pilota Porsche, ai saluti Jani

Walter B.

Studente al quinto anno di Giurisprudenza comparata europea e transnazionale, attualmente in Francia. Tra mille cose sono appassionato di Formula 1, tifoso Ferrari e blogger di Formula E. Mi trovate anche su Twitter: @euro_walter