Formula 1Interviste

F1 | Hamilton aveva già deciso di finire la carriera in Ferrari nove anni fa

In seguito alla vittoria del terzo titolo della carriera nel GP di Suzuka nel 2015, Lewis Hamilton aveva già confidato a Matt Bishop la volontà di chiudere la carriera in Ferrari

Bishop Hamilton Ferrari
Hamilton aveva già confidato a Matt Bishop la volontà di chiudere la carriera in Ferrari © The SportsRush

Lewis Hamilton e la Ferrari, un matrimonio posticipato per anni ma che alla fine si è concretizzato. La notizia che tutti gli appassionati del cavallino attendevano ormai da tempo immemore, e sulla quale si erano perse ormai le speranze dopo il rinnovo con Mercedes in estate, è finalmente arrivata: il sette volte campione del mondo guiderà la rossa tra poco meno di un anno, e chiuderà una leggendaria carriera proprio nel team più titolato al mondo.

Hamilton in Ferrari, un destino già scritto

Matt Bishop, ex capo delle comunicazioni McLaren, e che ha lavorato a stretto contatto con Hamilton nel suo periodo a Woking dal 2007 al 2012, ha svelato, in un editoriale pubblicato su Motor Sport Magazine, di essere già stato informato quasi dieci anni fa della volontà di Lewis di chiudere la carriera in rosso, più precisamente dopo la vittoria nel GP di Suzuka nel 2015.

“Quello che mi piacerebbe davvero fare, un giorno, è guidare per la Ferrari”, scrive il britannico. “Sarebbe un bel modo di concludere la mia carriera in Formula 1, no? Vincere mondiali per McLaren, Mercedes e Ferrari?”.

Il sogno di Lewis di correre per tutte e tre le scuderie sopracitate si è realizzato, con il britannico che avrà ora l’obiettivo di riportare il titolo a Maranello, un’impresa fallita nel corso degli anni da piloti come Fernando Alonso, Sebastian Vettel, Kimi Raikkonen e (per ora) Charles Leclerc.


Leggi anche: F1 | “Hamilton e Leclerc insieme necessario per battere Red Bull”


Nessuno può affermare con certezza se Hamilton sarà capace di spezzare la maledizione o se si unirà alla lista di coloro che hanno provato a far tornare grande il cavallino, finendo però per fallire miseramente.

Il rischio di vedere un Vettel 2.0 è ovviamente dietro l’angolo, con il quattro volte campione del mondo che venne ingaggiato nel 2015 per il post Alonso. Tuttavia, l’ex pilota tedesco non ha mai avuto concretamente la chance di lottare per il titolo, arrivando poi alla triste separazione a fine 2020.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

1 commento

Nikita 09/02/2024 at 07:22

Raikkonen ha vinto il mondiale con la Ferrari .

Risposta

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.