A TCFormula 1

F1 | Nasce “Red Bull F1 Marketing”: la sinergia con AlphaTauri diventerà ancor più stretta

Per far fronte alla sempre più crescente mole di sponsor, la scuderia anglo-austriaca ha dato vita a Red Bull F1 Marketing, un nuovo reparto marketing e comunicazione con sede a Milton Keynes

La scuderia capitanata da Christian Horner, vincitrice delle ultime tre stagioni di Formula 1 con Max Verstappen e Sergio Perez, continua ad allargare i propri orizzonti. Proprio grazie al dominio negli ultimi anni e al boom di popolarità che ha investito la classe regina con l’ingresso di Liberty Media nel 2017, sempre più aziende vogliono far figurare il loro nome affianco a quello del brand austriaco.

Tuttavia, trovare spazio sulla carrozzeria delle vetture diventa sempre più complicato, ed è per questo motivo che la compagnia fondata da Dietrich Mateschitz, secondo Motorsport.it, avrebbe lanciato ”Red Bull F1 Marketing” un nuovo reparto marketing e comunicazione dedicato con sede a Milton Keynes che andrà a concentrare anche lo staff di AlphaTauri, contribuendo a stringere ancor di più i legami con il team di Faenza.

Red Bull F1 Marketing
Nasce Red Bull F1 Marketing: la sinergia con AlphaTauri diventerà ancor più stretta © Sports Illustrated

Red Bull inaugura il suo nuovo reparto marketing

Con un fatturato dichiarato di 278 milioni di sterline nel 2022, Red Bull Racing sta diventando sempre più un colosso nel panorama motorsport. Gli austriaci hanno fatto segnare un +13% (40 miloni di sterline) rispetto al 2021, con anche la collaborazione con Oracle, dal 2022 title sponsor della squadra, che ha contribuito ad aumentare i ricavi.

Chiaramente, la posizione occupata dal team nella F1 moderna alle aziende fa gola e non poco. Tuttavia, lo spazio a disposizione per incastrare i vari sponsor sulla carrozzeria della RB20 non è sufficiente.

Perciò, la nuova vettura AlphaTauri erediterà tutti gli sponsor ”avanzati”, permettendo così alla scuderia capitanata da Laurent Mekies di mettersi ancor più in mostra e di acquisire ancor più rilevanza.

Tale mossa permetterà alla stessa AlphaTauri, che dovrebbe assumere la dicitura Racing Bulls entro l’inizio del campionato, di diventare ancor più indipendente dal punto di vista finanziario, e di gravare sempre di meno sulle casse di Red Bull.


Leggi anche: F1 | Niente pensione per Franz Tost: l’austriaco conferma la sua nuova avventura


Infine, sempre secondo motorsport, la scuderia faentina potrebbe essere utilizzata come una specie di cantiere mobile per testare nuove collaborazioni (vedasi quella con Bandai a Las Vegas) che sarebbero invece di difficile realizzazione con la casa madre.

Un vero e proprio win-win per Red Bull, che potrà sfruttare al massimo la grande richiesta di sponsorizzazioni con le varie aziende, dando al tempo stesso maggiori prestigio alla ”sorellina” di Faenza.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter