Perché seguire la Formula E: gare nel cuore delle città per essere più vicina ai fan

Sono numerose le ragioni per cui vale la pena seguire la Formula E, talmente tante che proveremo a riassumervi le principali nei prossimi giorni con la nostra nuova rubrica. Il primo campionato 100% elettrico, oltre che ad emozionanti gare al fotofinish, ha tanto da offrire, come gli splendidi paesaggi delle più belle città e capitali mondiali. Formula E città

 Formula E città
ABB Fia Formula E Championship

Sono molti gli Stati e le città che hanno appoggiato con entusiasmo questo progetto: la Svizzera con Zurigo nel 2018 e Berna nel 2019 ad esempio, oppure New York, che ha ospitato il gran finale per ben due anni di fila (2017 e 2018). Per la Season 6 la Grande Mela dovrà accontentarsi di un ruolo minore nel calendario, poiché il match che chiuderà la stagione si terrà a Londra, che fa il suo gran ritorno dopo 3 anni di assenza. Formula E città

Come si può intuire dalla foto, anche Parigi ha ospitato, e lo farà anche nel 2020, le monoposto elettriche, con la Dame de fer a fare da sfondo. La Cina nel 2018 è stata teatro di due E-Prix: uno a Sanya e uno ad Hong Kong, dando ancora una volta prova di quanto sia proiettata verso il futuro dell’automobilismo. Non a caso le città cinesi sono quelle con maggior numero di auto elettriche.

Anche la sfarzosa Montecarlo non è da meno e ospita un E-Prix ogni due anni, seppur con un tracciato più corto rispetto alla classe regina, la F1.

Circuit de Monaco, ©️Formula E

Senza doverci spostare troppo, possiamo seguire la FE anche in Italia. Roma, ed in particolar modo la zona Eur, sarà presente anche nella stagione 2019-2020.

Orari E-Prix Roma
Formula E Roma 2018

A rappresentare un caso a parte sono l’E-Prix di Berlino, che si corre sul circuito aeroportuale di Tempelhof, e quello del Messico, che viene ospitato dall’Autodromo Hermanos Rodriguez.

La ragione dietro la scelta delle location

I novellini dell’elettrico si saranno, giustamente, chiesti perché le monoposto non corrano in autodromi come la Formula 1. La ragione è molto semplice: Agag, in passato, e Reigle, per quanto riguarda il futuro, hanno come focus la promozione della mobilità ecosostenibile, invitando i cittadini ad utilizzare mezzi che abbiano il minor impatto possibile sull’ecosistema. E dove farlo, se non nelle più grandi e trafficate città del mondo?

Le città in questione ne guadagnano tantissimo sotto numerosi aspetti, dal turismo all’ottenimento di finanziamenti per migliorare alcuni punti della città. Basti pensare che l’E-Prix di Roma vanta un giro di affari di circa 62 milioni di euro, ragion per cui la Città Eterna è pronta ad un lungo contratto di rinnovo con la FE.

Il punto di forza della Formula E è proprio questo: saper conciliare i suggestivi luoghi prettamente di interesse turistico o commerciale con il futuro della tecnologia automobilistica.

 

Unisiciti al nostro canale Telegram per non perderti nessuna news relativa al mondo del motorsport! 

Perchè seguire la Formula E: strategia e gare decise al fotofinish!

 

Simona D.

Studentessa di lingue appassionata di motori che spera, un giorno, di poter trasformare la sua passione nella sua professione.