Phillip Island è salva dagli incendi: SBK e MotoGP non sono a rischio

Gli incendi che si sono sviluppati in Australia non hanno toccato Phillip Island. Le tappe di SBK e MotoGP non sono a rischio. Phillip Island MotoGP SBK

Phillip Island MotoGP SBK
Foto: Dueruote

È un vero dramma quello che sta succedendo negli ultimi mesi in Australia, la terra sta bruciando e non sta risparmiando nessuno. Phillip Island MotoGP SBK

Fra poco più di un mese, a Phillip Island, si disputerà la gara inaugurale della nuova stagione di Superbike. L’isola che si trova a 2 ore circa da Melbourne è stata risparmiata dalle fiamme. La tappa australiana della Superbike non dovrebbe essere in pericolo. Di conseguenza anche la tappa del Motomondiale prevista a fine Ottobre non è in pericolo. Phillip Island MotoGP SBK

Bruno Silverii, fotografo che vive a Melbourne, ha dato alcuni chiarimenti sulla situazione in Austrlia e su Phillip Island.

“Quella zona non è stata fortunatamente coinvolta negli incendi. Parlando con alcune persone del luogo, la situazione è regolare. Qualora si fossero verificati degli incendi anche a Phillip Island, credo che difficilmente si sarebbe disputata la gara della Superbike”.

“Le zone più colpite sono lo stato di Victoria, ovvero dove si trova Melbourne (a circa 2 ore di macchina da Phillip Island), così come il Nuovo Galles del Sud (Sydney) e il sud Australia (Adelaide). I roghi divampati a settembre hanno coinvolto soprattutto le zone rurali, escludendo al momento le città. Purtroppo l’aria è irrespirabile”.

Molti piloti hanno messo all’asta le loro tute o i loro caschi per raccogliere fondi e donarli alle associazioni australiane per aiutarli.

Jack Miller, pilota australiano, è uno tra i vari piloti che ha messo all’asta il proprio casco per aiutare a combattere gli incendi che stanno devastando la sua patria. Dopo aver ricevuto molte offerte, il casco è stato venduto per 18.000 $. Jack Miller ha promesso al compratore di firmare il casco prima di spedirlo.

Jack Miller è un nativo del Queenslad, un’area che ha visto pericolosi incendi boschivi colpire la sua area meridionale.

“Ho messo all’asta il mio casco MotoGP 2018 per raccogliere fondi che aiutino il servizio antincendio rurale durante la crisi degli incendi”.

Casco stagione 2018 di Jack Miller messo all’asta. Foto: Instagram Jack Miller

Anche l’ex pilota australiano Casey Stoner ha espresso la propria vicinanza alla popolazione australiana.

“Sono profondamente rattristato dal guardare le notizie statunitensi sugli incendi in Australia e sulla devastazione della vita delle persone, degli animali e di tutto il Paese. Sono grato e ammiro tutti coloro che mettono a rischio la propria vita per proteggere e salvare quello che rimane. Voglio fare la mia piccola parte e per la prima volta in assoluto metterò all’asta una delle mie tute da corsa e tutto il ricavato sarà devoluto per aiutare le persone colpite dagli incendi”.

Seguici anche su Instagram e Twitter. Se non vuoi perderti nessuna notizia sul mondo delle due ruote, unisciti al nostro canale Telegram.

MotoGP | Nuovi pneumatici posteriori Michelin per la stagione 2020

mm

Silvia Maestrelli

Ragazza appassionata del motor sport da sempre, in particolare di Moto Gp, Moto 2, Moto 3 e F1. Sono uno degli amministratori del gruppo Facebook VALENTINIANIDOC46.